rotate-mobile
Mercoledì, 30 Novembre 2022
Cronaca Borgomanero

Appartamento a luci rosse a Borgomanero: in manette una donna di 52 anni

E' accusata di sfruttamento della prostituzione. La donna, di nazionalità cinese, faceva prostituire una connazionale nella sua casa in città, intascandosi poi i compensi dei clienti

Un altro appartamento a luci rosse scoperto dai carabinieri nel novarese. Questa volta a Borgomanero, dove una donna, D.S. di 52 anni, è stata arrestata con l'accusa di sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione.

Secondo quanto ricostruito dai militari della Tenenza di Borgomanero, infatti, la donna, di origine cinese, la 52enne "sfruttava sistematicamente l’esercizio della prostituzione di una sua connazionale, percependo di volta in volta il corrispettivo in denaro delle prestazioni sessuali elargite all’interno dell’appartamento dove risiedeva".

Le indagini sono partite due mesi e mezzo fa, grazie alle segnalazioni di alcuni cittadini. Giovedì scorso, 21 novembre, è scattata l'operaizone che ha portato all'arresto della donna. Nel corso della perquisizione domiciliare i carabinieri hanno anche sequestrato poco più di 600 euro in contanti, "provento dell’attività illecita degli ultimi giorni".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Appartamento a luci rosse a Borgomanero: in manette una donna di 52 anni

NovaraToday è in caricamento