Pella, bucano i tronchi di dodici alberi per iniettarci il veleno

Dieci di questo sono morti perché il veleno è penetrato troppo in profondità, due si possono salvare

Con un trapano hanno forato i tronchi di dodici cipressi vicino al cimitero e all’area di San Filippo e ci hanno iniettato del veleno. E’ successo nei giorni scorsi a Pella, protagonisti un gruppo di ignoti che ha compiuto un grave atto vandalico. Dei dodici alberi per dieci non c’è stato nulla da fare, perché il veleno è penetrato troppo in profondità, due forse, i più antichi, potrebbero salvarsi, grazie all’intervento dei botanici. Tutta la comunità è rimasta senza parole per il gesto. Al momento sono in corso le indagini dei carabinieri di Alzo di Pella.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Piemonte verso zona arancione: il cambio di colore sarà sabato o domenica?

  • Coronavirus, il Piemonte rischia la zona arancione

  • Novara, tragedia al centro commerciale: si sente male e muore alle casse dell'Ipercoop

  • Coronavirus, cosa è consentito fare in zona arancione: le regole per Novara e il Piemonte

  • Dpcm: le nuove regole per asporto, spostamenti, sci e scuole. Piemonte verso la zona arancione

  • Coronavirus, nuovo decreto: niente spostamenti tra regioni, il Piemonte verso l'area arancione

Torna su
NovaraToday è in caricamento