Coronavirus, l'appello di Coldiretti: "A Natale aiutare le aziende del territorio"

L'associazione di categoria invita a "scegliere regali dei produttori di Campagna Amica per sostenere le aziende delle nostre province"

Foto di repertorio

Manca poco più di un mese a Natale e dal Coldiretti arriva l'appello a sostenere l'economia locale, acquistando i regali dalle aziende del territorio, in particolare dai produttori di Campagna Amica.

"Le limitazioni di spostamento in Italia e in Europa stanno avendo un peso sull’economia, così come le chiusure degli esercizi e la cancellazione di eventi tradizionali di fine anno a partire da sagre, feste nei paesi e mercatini natalizi - spiegano da Coldiretti Coldiretti Novara-Vco e Vercelli-Biella in una nota stampa  - Una analisi di Coldiretti/Ixè ha fatto emergere la necessità di fare il possibile ora per evitare un lockdown a Natale, calcolando che le feste senza turisti costerebbero 4,1 miliardi solo per le mancate spese degli oltre 10 milioni di italiani che lo scorso anno sono andati in vacanza nel periodo delle feste".

"Se per contenere la pandemia l’unica cosa che possiamo fare è attenerci alle prescrizioni nella speranza che i contagi si riducano nel più breve tempo possibile, qualcosa per aiutare le aziende dei nostri territori si può già fare, ad esempio nella scelta dei regali di Natale - suggeriscono Sara Baudo, presidente di Coldiretti Novara-Vco, e Paolo Dellarole, presidente di Coldiretti Vercelli-Biella - Auspichiamo che le spese dei cittadini siano rivolte verso l’alimentare e dunque in aiuto delle nostre aziende agricole e dei nostri agriturismi, e per questo stiamo già partendo con alcune proposte al fine di poter regalare un Natale targato Campagna Amica: dai prodotti ai pasti fino alle esperienze nei nostri agriturismi per scoprire la bellezza del territorio piemontese. L’invito ai consumatori è quello di prediligere i prodotti del territorio, sulla scia anche della campagna #MangiaItaliano, acquistabili presso i mercati e i punti vendita Campagna Amica oppure tramite il servizio di consegna a domicilio della spesa e dei pasti degli agriturismi".

Per aiutare gli agriturismi e per fare un pensiero utile, spiegano da Coldiretti, c’è la possibilità di regalare un buono per un "Pasto Contadino", da consumare in agriturismo oppure a casa con la consegna a domicilio; o in alternativa un buono per un’ "Esperienza Contadina", da svolgersi in azienda appena ci sarà la possibilità. Le attività possono variare in base al tipo di struttura ma si va dal laboratorio nelle fattorie didattiche, dal pernotto con colazione, alla degustazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Cirio: "Piemonte in zona arancione", ma gli ospedali sono al limite e non si fanno tamponi agli asintomatici

  • Coronavirus, l'ospedale Maggiore di Novara deve aprire un nuovo reparto di terapia intensiva

  • Coronavirus, il Piemonte resta in zona rossa: prorogate al 3 dicembre tutte le misure di contenimento

  • Coronavirus, a Novara tamponi rapidi a pagamento nel parcheggio dell'ex Sporting: come prenotarli

  • Coronavirus, Piemonte verso zona arancione: cosa cambia per i novaresi

  • Coronavirus, 6 persone positive al covid decedute all'ospedale di Novara in 24 ore

Torna su
NovaraToday è in caricamento