rotate-mobile
Domenica, 19 Maggio 2024
Eventi Cameri / Via Novara, 20

"Libriamo 2012" presenta due giovani autori novaresi

"Libriamo 2012", la festa annuale dedicata ai libri, ha visto due giovani autori novaresi presentare le ultime fatiche letterarie. Emozione, curiosità e appello a sostegno dei giovani autori emergenti

Si è da poco conclusa l'edizione 2012 di "Libriamo", la festa della lettura e della biblioteca svoltasi a Cameri.

Una due giorni di eventi e laboratori, sabato 7 e domenica 8 ottobre, per giovani e meno giovani, che ha attirato a Cameri molti curiosi e amanti della lettura. Per l'occasione la biblioteca comunale ha festeggiato e promosso i giovani autori novaresi, Cecilia Colli e Michele Brusati, che hanno presentato al pubblico le ultime fatiche letterarie.

Cameri, in occasione di "Libriamo", Cecilia Colli e Michele Brusati presentano le ultime fatiche letterarie

Cecilia Colli, giovane giornalista novarese, ha dato alle stampe da circa un anno "Cara Madrina", una raccolta di lettere che la stessa autrice ha ritrovato nel baule della nonna materna, madrina di guerra ai tempi del conflitto mondiale del 1945. "Le madrine di guerra - spiega l'autrice - erano coloro che mantenevano una corrispondenza epistolare con i soldati che si trovavano al fronte. Una sorta di 'penfriend' dei primi del '900. Dalle corrispondenze si intrecciavano, spesso, anche delle belle amicizie o addirittura degli amori. Mi ritengo fortunata - continua l'autrice - perchè ho ricevuto in dono una preziosa testimonianza diretta. Durante la stesura di questo libro ho fatto delle ricerche anche tentando di trovare dei contatti che mi portassero a scoprire che fine avesse fatto il penfriend della mia cara nonna. Un lavoro lungo che però ha prodotto una testimonianza importante di un periodo storico che non si studia a scuola, ma che dovrebbe essere conosciuto da tutti".

Michele Brusati, anche lui giovane autore novarese, ha invece presentato il secondo libro che vede la stampa: "E' questo è quanto". Il libro racconta la storia della magia dei fuochi di artificio, spettacolo estivo di successo sul Lago Maggiore. Dietro allo spettacolo c'è un mondo, una famiglia che ha una grande passione per l'arte pirotecnica. "La storia che ho costruito - racconta l'autore - ruota attorno l'arte del pirotecnico, della magia dei fuochi, della tradizione di una famiglia nota nel settore, ma racconta anche la storia di tre ragazzi, Bracco, Steo e Marta che alla fine del racconto si interrogheranno se è meglio seguire l'istinto dell'arte o del cuore".

Ha chiuso l'incontro l'appello dell'editore Mariano Settembri, della casa editrice "Lampi di Stampa". "Bisogna valorizzare - sottolinea l'editore - sempre più i piccoli autori, quelli dei nostri territori. Diamo più spazio alla letteratura locale e soprattutto al nostro territorio che è una fucina di piccoli grandi talenti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Libriamo 2012" presenta due giovani autori novaresi

NovaraToday è in caricamento