rotate-mobile
Giovedì, 30 Maggio 2024
Politica Cavaglio d'Agogna

Cavaglio: per la minoranza la situazione è allarmante

Con lo slogan "Noi per il paese lavoriamo con il cuore", il gruppo di minoranza che siede in consiglio comunale, ha diffuso un volantino in cui esprime molte perplessità sull'operato del Sindaco Regalli

Il gruppo di minoranza “Par al pais” guidato da Pierangelo Corbellini, dopo dieci mesi di Amministrazione dei “Giuvni”, si è fatto sentire con un volantino che in due pagine riassume la situazione in cui versa il Comune cavagliese.

Il quadro presentato da Corbellini e Corno è quello di un Paese lasciato allo sbaraglio, in cui si dicono solo parole, ma non si vedono fatti concreti e di un’Amministrazione poco presente in Municipio, dove invece “chi comanda” è la ragioniera.

Passando in rassegna i principali punti del foglio informativo, viene sottolineato che il Sindaco è disponibile solo il giovedì ed il sabato mattina perché nei restanti giorni lavora in una ditta a San Pietro Mosezzo impedendogli di svolgere anche il lavoro di routine, così come gli altri Amministratori, in particolare “del consigliere Fagnani non riconosciamo ancora la sua voce”, afferma la minoranza.

Poi si parla della “moria” del personale: in primis il segretario comunale, poi sostituito da un altro non in convenzione con gli altri paesi, ma solamente in supplenza che ha quindi dato nuovamente maggiori poteri ed un aumento di stipendio alla ragioniera comunale. Continuando, a fine anno se n’è andato il tecnico comunale ed ora ve n’è uno che forse rimarrà per poco, a febbraio anche l’impiegato di segreteria si è trasferito a Momo ed ora per avere le copie delle delibere si dovrà aspettare più di due mesi. E’ stato anche scritto che a settembre vi era in bilancio un buco di 73 mila euro che è poi stato riparato dalla ragioniera “per metà con le risorse e l’altra metà a suo piacere”.

“Par al pais” si domanda anche quanto tempo dovranno ancora aspettare i bambini per usufruire del servizio nonno vigile, così come anticipato nel notiziario comunale distribuito prima delle feste natalizie.

Infine si comunica che sono stati deliberati 13 mila euro per pulizia neve, strade, spargimento sale, potatura alberi e manutenzione verde da assegnare alla cooperativa Exodus invece di coinvolgere e far lavorare le ditte di Cavaglio.

La missiva si conclude con una riflessione di Corbellini: “questo è il nulla del nulla, bisognerebbe parlare della nuova sede comunale, del piano regolatore, delle entrate arretrate da incassare, delle politiche sulle tasse, dell’inquinamento della discarica di cui nessuno parla più, delle case pericolanti e di altro ancora”.

Presto la risposta del Sindaco Fabrizio Regalli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cavaglio: per la minoranza la situazione è allarmante

NovaraToday è in caricamento