Borgomanero: presentato il candidato sindaco del Popolo della famiglia

Sarà Alberto Cerutti, 51 anni, sposato con 3 figli e una nipotina il candidato alla poltrona di sindaco alle prossime elezioni amministrative per il Popolo della famiglia, unità sulla quale sarà basata tutta la campagna elettorale

conferenza stampa Popolo della Famiglia

Nel tardo pomeriggio di ieri, sabato 22 aprile, è stato presentato ufficialmente il candidato sindaco alle elezioni amministrative borgomaneresi della lista del Popolo della famiglia fondata da Mario Adinolfi, il quale si candiderà come primo cittadino di Ventotene.

E' Alberto Cerutti, imprenditore di 51 anni sposato con figli e già nonno.

A sostenere la candidatura che vuol esser un banco di prova per l'intero movimento, c'erano Massimiliano Amato, coordinatore del Popolo della famiglia e il giornalista Fabio Torriero che in serata ha presentato il suo ultimo libro dal titolo "Il futuro dei cattolici in politica".

"Dopo il fallimento del family day, vogliamo ripartire dai valori, la famiglia è la cellula fondamentale della società - esordisce Cerutti - presenteremo un programma concreto e pratico. Io non ho mai fatto politica. Ci stanno appoggiando alcuni membri dell'Udc. Vogliamo cambiare lo scenario di Borgomanero nel lungo perodo".

Dunque sì alla vita, no all'aborto, alla droga, all'utero in affitto. Si proporrà di introdurre un piccolo reddito di maternità e si stanzieranno fondi affinchè tutti i bambini abbiano accesso gratuito alle attività sportive.

"Non siamo una lista civica, ci presenteremo in tutti i più grandi comuni al voto , in Piemonte correremo anche ad Alessandria e probabilmente ad Asti - commenta Amato - faremo una campagna elettorale tutta basata sulla famiglia".

"Cerutti è il miglior sindaco che i cittadini di Borgomaner possono augurarsi - conclude Torriero - siamo aperti anche ai non credenti e ad altre religioni, purchè credano nella famiglia".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Piemonte verso zona arancione: il cambio di colore sarà sabato o domenica?

  • Coronavirus, il Piemonte rischia la zona arancione

  • Incidente a Trecate, camion perde il carico e travolge tre auto: un ferito incastrato nell'abitacolo

  • Coronavirus, cosa è consentito fare in zona arancione: le regole per Novara e il Piemonte

  • Novara, tragedia al centro commerciale: si sente male e muore alle casse dell'Ipercoop

  • Dpcm: le nuove regole per asporto, spostamenti, sci e scuole. Piemonte verso la zona arancione

Torna su
NovaraToday è in caricamento