rotate-mobile
Politica

Il Comitato "No Musa" e "Sveglia Novara" in piazza contro Ballarè

Sabato 9 maggio la manifestazione "Ballarè a casa". De Grandis: "Chiediamo di porre fine a quella che, a nostro parere, è la peggiore amministrazione nella storia del Comune di Novara"

Il comitato "No Musa" torna in piazza per protestare contro l'amministrazione del sindaco Andrea Ballarè. Al suo fianco, questa volta, anche il neo nato laboratorio civico "Sveglia Novara". Insieme, i due movimenti, hanno organizzato, a un anno dalle prossime elezioni amministrative, una manifestazione di protesta che, senza tanti giri di parole, hanno intitolato "Ballarè a casa".

La manifestazione è in programma sabato 9 maggio, alle ore 16 in piazza Delle Erbe.

"Il sindaco Ballarè - ha commentato Ivan De Grandis, portavoce del Comitato 'No Musa' e del laboratorio civico 'Sveglia Novara' - ha interpretato in maniera molto personalistica la sua amministrazione, quindi quando diciamo 'Ballarè a casa' chiediamo di porre fine a quella che, a nostro parere, è la peggiore amministrazione nella storia del Comune di Novara guidata da quello che per noi è il peggior sindaco della storia della città. Cantieri infiniti, degrado urbano imperante, disastro dei parchi, strade e marciapiedi dissestati e pieni di buche, e poi per i cittadini una percezione sempre più scarsa della sicurezza".

"Avevamo fatto una petizione con circa 700 firme contro il nuovo piano della sosta, che prima non si chiamava Musa - ha spiegato Massimiliano Bernabei del Comitato 'No Musa' -. Ma le nostre rimostranze a quanto pare non furono considerate perché Musa è nato speculare al progetto iniziale. L'amministrazione sostiene che i cittadini stanno iniziando ad apprezzare Musa, ma anche se non ha ancora divulgato i dati inerenti ai primi mesi la realtà è che i novaresi non hanno per niente digerito questo progetto".

"Da giovedì sono esposti per tutta Novara centinaia di manifesti della manifestazione - ha concluso De Grandis -. Siamo contenti che anche l'opposizione in Comune si sia compattata per sfiduciare il sindaco. Noi vogliamo e auspichiamo un'alternativa forte e unita con un candidato sindaco scelto dai cittadini con lo strumento delle primarie, che riteniamo fondamentali per un vero salto di qualità".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comitato "No Musa" e "Sveglia Novara" in piazza contro Ballarè

NovaraToday è in caricamento