Mercoledì, 4 Agosto 2021
Politica

"Rimborsopoli": anche un paio di mutande verdi tra le spese di Cota

Le avrebbe acquistate durante un viaggio a Boston per un corso intensivo di inglese. Lo scontrino degli slip, 40 euro, è stato rimborsato una volta tornato in Italia

Continua a far discutere l'inchiesta sui rimborsi dei consiglieri regionali in Piemonte. E a far discutere sono soprattutto le spese che assessori e consiglieri si sono fatti, appunto, rimborsare.

L'ultima notizia riguarda il governatore del Piemonte Roberto Cota, ed è stata scovata dal quotidiano La Repubblica. Il presidente della Regione, leghista da sempre, anche all'estero sembra non poter fare a meno di indumenti del suo colore preferito: il verde. Così, tra gli scontrini rimborsati per l'attività politica svolta spunta un paio di mutande da 40 euro comprate direttamente a Boston, durante un viaggio per un corso intensivo di inglese.

E intanto, proprio riguardo la "questioen mutande", il governatore leghista si sfoga su Facebook: "Sono sottoposto - scrive - ai disperati attacchi dei feticisti della penna. L'ennesima storpiatura apparsa è eclatante: mi sono recato a Boston per un corso di formazione e visita al Massachusetts Istitute of Tecnology, ho pagato di tasca mia, per diverse migliaia di euro, l'intero costo del viaggio e del corso a cui ho partecipato e, per mero errore, la struttura regionale al mio rientro ha richiesto il rimborso di uno scontrino catalogato da me come privato. Per queste e altre voci erroneamente inserite, ho già proceduto ad un rimborso, sempre di tasca mia, nei mesi passati. Ma di questo nessuno parla naturalmente, perché lo scopo è distruggere l'uomo per giochi di potere politico. Non aggiungo altro, perché non ho intenzione di piegarmi a questa macchina del fango".

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Rimborsopoli": anche un paio di mutande verdi tra le spese di Cota

NovaraToday è in caricamento