social

I luoghi del cuore Fai 2020: l'Alpe Devero

L'area naturale dell'Alpe Devero si è classificata a livello nazionale alla posizione 198, con 2.262 voti. Scopriamo insieme le sue particolarità

L'Alpe Devero, che si è classificata alla posizione 198 della classifica nazionale de "I luoghi del cuore" Fai, è un ambiente dove natura e cultura si fondono alla perfezione. Scopriamo insieme le sue particolarità attraverso la scheda del Fondo Ambiente Italiano.

L’Alpe Devero è il cuore di un ambiente alpino meraviglioso. Mirabile incrocio tra montagne aspre e dolci, orizzonti sconfinati e incontaminati, lariceti, acque e pascoli. Insieme selvaggio e naturalmente ospitale, godibile da tutti. Un “unicum” di ambiente e cultura alpina in un sistema di aree protette, specificità di minerali, vegetazione e fauna di particolare pregio.

Situato in Alta Val d’Ossola a partire da circa 1.600 metri di quota, gran parte del territorio del Devero è protetto dal Parco Naturale Veglia – Devero e inserito nella Rete Natura 2000 istituita dalla Unione Europea. Ambiente di una bellezza toccante, accessibile e amato, d’estate e d’inverno, da qualsiasi escursionista che percorra le montagne godendone il silenzio, i fiori, gli incontri con camosci, marmotte, aquile e cervi.

Agricoltori, produttori ed esercenti lungimiranti hanno sviluppato forme di produzione e ospitalità tradizionali e ecocompatibili. Sapientemente non è stato intaccato da invadenti strutture turistiche: una seggiovia, due skilift, qualche locanda, un negozio di alimentari e stagionalmente la rivendita di prodotti pastorali. E anche questo ne preserva i suoi valori naturali e ambientali. Un patrimonio inestimabile che è oggi minacciato dal progetto di trasformazione in un comprensorio turistico imperniato sullo sviluppo di impianti a fune e interventi immobiliari che porterebbero allo snaturamento di questa meravigliosa porzione delle Alpi. Per proteggerla il Comitato Tutela Devero ha lanciato un appello su Change.org: “Salviamo l’Alpe Devero”. A chi l’ha conosciuta, l’Alpe Devero rimane nel cuore. Che sia preservata come è arrivata a noi e come venga tramandata ai nostri figli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I luoghi del cuore Fai 2020: l'Alpe Devero

NovaraToday è in caricamento