Sport

Pesi, il Team Quisquash 2000 Novara ricomincia... da "sei"

Dopo un anno esatto di stop delle competizioni agonistiche a causa del Covid-19, subito 6 vittorie nelle prove di qualificazione piemontesi dei Campionati Italiani Under 17 e Assoluti di "strappo e slancio"

Dopo un anno di stop agonistico legato alla pandemia da Covid-19, i portacolori del Team Quisquash 2000 Novara sono tornati in pedana negli ultimi due week end per le prove regionali di qualificazione dei Campionati Italiani Under 17 e Assoluti della specialità "strappo e slancio".

Nella palestra CrossFit White Hand di Torino la pattuglia gaudenziana si è spinta al di là delle più rosee aspettive collezionando 6 medaglie d'oro con almeno 5 tesserati seriamente candidati ad un posto alle finali nazionali a cui accederanno gli autori delle migliori 6 prestazioni nazionali per categoria di peso.

Nella competizione riservata agli Under 17 in cui si sono date sportivamente battaglia 5 società piemontesi, il Team Quisquash guidato dal direttore tecnico Andrea Contaldo e dal collaboratore Simone Minicucci ha calato uno strepitoso "en plein" vincendo tutte e quattro le gare disputate con Daria Cambi nella cat 40 kg, Carola Medici tra le 71 kg, Mirco Brandi (+102 kg) e con l'esordiente Matteo Battistella, classe 2004, alla sua prima gara tra i 67 kg. In particolare Cambi, Medici e Brandi si sono resi protagonisti di prestazioni molto buone che dovrebbero aprire loro la strada degli Italiani, in programma a Roma a fine marzo (salvo complicazioni legate alla pandemia).

Tra gli Assoluti, sempre sulla pedana torinese e nelle alzate "strappo e slancio", si sono invece fronteggiati una quarantina di concorrenti in rappresentanza di una decina di società. Per il Quisquash, l'atleta-tecnico Simone Minicucci ha trionfato nella cat. 89 kg. Seconde piazze per Giorgio Punzo (81 kg), Riccardo Comito (cat. 96 kg, dove il "veterano" Luigi Romeo è arrivato terzo). In ambito femminile, successo di Martina Borrini nella 55 kg, argento per Erica Vazzano nella 64 kg e bronzo per Giorgia Romanelli ancora tra le 55 kg. Soprattutto Borrini e Mininucci sperano in un posto alle finali tricolori:

"Dopo un anno davvero complicato per i motivi che tutti conosciamo le nostre squadre hanno risposto benissimo - evidenzia il direttore tecnico del Team Quisquash 2000 Novara Andrea Contaldo - Sapevamo di avere un gruppo solido, ma siamo andati oltre ogni previsione. Tra tanti problemi ci siamo comunque “arrangiati”, allenandoci con un certa continuità a differenza di altre realtà che non sono riuscite a presentarsi alle prime competizioni regionali. L'organizzazione delle gare è stata impeccabile: i bilancieri sono stati igienizzati dopo ogni alzata, tutti i tecnici hanno portato la magnesia da utilizzare per migliorare i grip dei rispettivi atleti. E ciascun concorrente ha fatto riscaldamento in un'area personale, igienizzata con un apposito 'spruzzino'".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pesi, il Team Quisquash 2000 Novara ricomincia... da "sei"

NovaraToday è in caricamento