A Maggiora lo spettacolo dell'autocross

Oltre 200 piloti in gara

Con ancora negli occhi lo straordinario spettacolo della European Autocross Night Parade, che ha portato i bolidi dello sterrato nel centro di Maggiora, si è svolta sabato la prima giornata di gare della prova finale del Campionato Europeo Autocross.

Come previsto, sin dalla Heat 1 i quasi 200 piloti presenti a Maggiora Offroad Arena hanno regalato grandi emozioni al già numeroso pubblico presente al Pragiarolo.


SuperBuggy
Sorpresa: la prima heat non è andata al 10 volte campione europeo Bernd Stubbe, che si è piazzato quarto; a vincere è stato l’olandese Wiely Albers (Marat/Elen) in 3’44”562; seconda posizione per il francese Florent Tafani (Alfa Racing), mentre terzo si è classificato Radek Jordák (Alfa Racing). Spettacolare capottamento in partenza, per fortuna senza conseguenze, per il numero 10 Janis Boks.
Buggy1600
Il francese Vincent Mercier (Fast & Speed) è in grande forma: sua la vittoria nella prima heat in 3’40”668; secondo il tedesco Thomas Straub (Paul Peters), mentre terzo si è piazzato l’olandese Ed Van Asten (Alfa Racing). Solo quinto il leader dell’europeo, Petr Nikodem (CZE, CM Buggy).
Touring Autocross
Ha messo subito le cose in chiaro il leader della classifica, il russo Matvey Furazhkin (Skoda Fabia II), che si è aggiudicato la prima heat in 3’54”346; secondo Jan Bartoš (CZE, Skoda Fabia), mentre in terza posizione si è piazzata Grit Hennesdorf (DEU, Citroen DS3). Da sottolineare che il principale avversario di Furazhkin, Otakar Vyborny (CZE, Mitsubishi Mirage) non ha concluso la heat a causa di una defaillance meccanica della sua vettura.
Junior Buggy
L’olandese Bart Van Der Putten (Fast & Speed) ha dimostrato di volete a tutti i costi il titolo europeo e si è aggiudicato la prima heat (3’49”376), caratterizzata dall’errore del suo principale avversario, Jakub Novotny (CZE, Alfa Racing), che ha perso tempo toccando alla prima curva l’auto di un altro concorrente, ferma da qualche giro. Seconda posizione per lo spagnolo Javier Bracho (Alfa Racing); terzo l’olandese Styn Jaspers (NLD, JVDC).
Kartcross
Il vincitore della prima heat è stato lo spagnolo Anton Muiňos (Semog Bravo), in 3’44”711, davanti a un ottimo Gabriele Zoppetti (Speedcar XTR); terza posizione per “El Diablo” Simone Firenze (Planet Kartcross K3). La seconda heat ha visto il dominio del vincitore del 2017, Ivan Pina Chinchilla (SPA, Semog Bravo), in 3’39”055; secondo un bravissimo Adriano Fontana (Ya-Car) seguito da Simone Firenze.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A piedi sulla A4 armato di un coltello, fugge nei campi alla vista della polizia: caccia all'uomo

  • Operazione interforze in stazione: chiuso un bar dopo il tentato omicidio, controllate 125 persone

  • Le Frecce Tricolori su Novara: il decollo da Cameri della pattuglia acrobatica

  • Incidente a Mandello, perde il controllo del suv e si incastra in un canale

  • Incidente a Novara, schianto fra due auto in corso della Vittoria: ragazza incastrata tra le lamiere

  • Verbania, scoperto meccanico e carrozziere abusivo

Torna su
NovaraToday è in caricamento