Favole di calcio: gli ultras dell'Avellino ospitano i piccoli calciatori novaresi della San Giacomo

Dopo i cori che gli irpini avevano cantato ai bambini lo scorso anno, prosegue il gemellaggio e l'amicizia tra le due società

Una foto dello scorso anno in cui gli irpini fanno il tifo per i bambini della San Giacomo

Tutto è nato il 6 febbraio del 2016, quando l'Avellino giocava al Piola contro il Novara. I tifosi irpini, sconsolati per la sconfitta della propria squadra, uscendo dalla stadio si sono fermati a guardare i ragazzi della San Giacomo che giocavano nel campetto lì vicino.

Gli ultras dell'Avellino però non si sono limitati a fare da spettatori, ma sono diventati il dodicesimo uomo in campo con cori e incitazioni per i  giovani calciatori, che hanno provato l'ebbrezza di giocare davanti ad un pubblico delle grandi occasioni. 

IL VIDEO DEI CORI DELL'AVELLINO PER I BAMBINI

La storia aveva fatto il giro del mondo e da allora l'amicizia tra le due società è continuata e si è rafforzata: ad ottobre l'Avellino è tornato in città e i ragazzi della San Giacomo sono andati al Piola, ospiti del Novara Calcio, cantando a loro volta cori per gli irpini, per ringraziarli delle emozioni vissute la volta precendente.

"Domenica 19 febbraio abbiamo avuto una bella notizia - dice Roberto Pizzighello, allenatore della San Giacomo - Gli ultras dell'Avellino ci hanno invitato allo stadio Partenio il 18 marzo per vedere la partita con il Novara. Ma non solo: sia il viaggio che il pernottamento, nell'hotel più bello della città, sarà interamente pagato dai tifosi grazie ad una colletta".

"Questa è una favola moderna - racconta Pizzighello - in cui i lupi (i tifosi dell'Avellino, n.d.r.) e i bambini sono amici. Questi sono i veri valori del calcio che vogliamo trasmettere ai nostri ragazzi: quando c'è una passione comune non ci sono differenze tra squadre diverse o città diverse, quello che vince è lo sport". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, da domenica il Piemonte è zona arancione: cosa è consentito fare

  • Incidente sul lavoro a Novara: morto un operaio di 36 anni

  • Coronavirus, decreto per Natale: no agli spostamenti tra comuni e regioni per le feste

  • Dpcm del 3 dicembre, le nuove regole per Natale 2020: cosa cambia a Novara

  • Novara, anziana trovata morta in un appartamento in centro

  • Coronavirus: a Novara riaprono negozi, centri estetici e mercati

Torna su
NovaraToday è in caricamento