Verbano Cusio OssolaToday

Coronavirus, arrivano i coupon per le vacanze in Val Grande: acquisti subito e viaggi entro la fine del 2021

L'iniziativa è stata ideata dai gestori dell'Ostello Val Grande, che si trova nel comune di Cicogna. Come funziona

Foto dalla pagina Facebook dell'Ostello Val Grande

Un coupon da acquistare subito e utilizzare ad emergenza sanitaria finita e fino alla fine del 2021. E' questa l'idea lanciata dall'Ostello Val Grande per far sopravvivere la struttura e, perchè no, aiutare a riscoprire l'area selvaggia più estesa delle Alpi.

L'iniziativa si chiama "ValGrandeBellezza" e ha come slogan "Support today, enjoy tomorrow!": è infatti previsto l'acquisto online di un coupon, non nominativo, valido per un soggiorno presso l'ostello da utilizzare, previa prenotazione, entro il 31 dicembre 2021.

"Potete quindi acquistarlo per fare un regalo a voi stessi, a un amico o a chi preferite - ha spiegato il gestore dell'ostello Andrea Avogadro -. Potrete cumulare quanti coupon desiderate o aggiungerci delle prenotazioni effettuate successivamente. Insomma, avrete mille possibilità di organizzare la vostra vacanza da noi, utilizzando tutti i nostri spazi comuni e tutti i servizi che stiamo sviluppando per rendere ancora più bella e indimenticabile la vostra esperienza. L'unica cosa che non potrete fare è chiedere di essere rimborsati se non lo utilizzerete, anche se siamo certi che nessuno di voi lo vorrà".

iniziativa_ostello-2


Il presidente del Parco nazionale Val Grande Massimo Bocci ha accolto con piacere l'iniziativa: "ecco una piccola grande iniziativa che ci consente di uscire per un attimo dall'emergenza, un piccolo segnale di speranza per provare a guardare oltre, a un futuro prossimo, certamente diverso, ma che, ne sono sicuro, darà nuovamente occasioni di vita all'aria aperta e le aree naturali saranno protagoniste della nuova rinascita. E' anche la dimostrazione che da questa situazione usciremo con l'aiuto delle istituzioni, ma anche con iniziative e responsabilità individuali".

Coronavirus, al via i "ristobond" anche nel novarese e nel Vco

E in attesa di poter di nuovo accogliere i loro ospiti, i gestori dell’ostello stanno lavorando per sanificare gli spazi (tinteggiature, impregnante ai pavimenti in legno, pulizie a fondo) e ripensare agli stessi: quelli "comuni" più in sicurezza ed altri nuovi, dove maggiormente poter praticare il distanziamento tra le persone (più zone dove poter pasteggiare, turni nell’uso della cucina, più punti di conservazione e preparazione alimenti, disponibilità di lavatrice e dispositivi di pulizia e igienizzazione).

"Il nostro ostello - ha aggiunto Avogadro - potrà a questo punto non solo diventare un luogo sicuro dove trascorrere giornate di villeggiatura ma anche, se manterremo parte dello smart working che stiamo forzatamente sperimentando ora, un luogo dove continuare a lavorare integrando del tempo dedicato alle ferie, nel caso in cui potremmo non averne più disponibili o sarà necessario che abbiano un costo sopportabile dalle disponibilità economiche del momento".

Tutti i dettagli dell’offerta e le modalità di attivazione si trovano sul sito www.visitvalgrande.com.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Piemonte verso zona arancione: il cambio di colore sarà sabato o domenica?

  • Coronavirus, il Piemonte rischia la zona arancione

  • Novara, tragedia al centro commerciale: si sente male e muore alle casse dell'Ipercoop

  • Coronavirus, cosa è consentito fare in zona arancione: le regole per Novara e il Piemonte

  • Dpcm: le nuove regole per asporto, spostamenti, sci e scuole. Piemonte verso la zona arancione

  • Coronavirus, nuovo decreto: niente spostamenti tra regioni, il Piemonte verso l'area arancione

Torna su
NovaraToday è in caricamento