Verbano Cusio Ossola

Passerella sul Lago Maggiore, Cirio: "La Regione pronta a finanziare il progetto"

Lo ha detto il presidente Cirio, intervenendo a Stresa in merito all'idea lanciata da Antonio Zacchera. Il governatore del Piemonte ha ribadito che "se questo territorio si unirà nel sostenere questo progetto la Regione lo finanzierà"

"Se questo territorio si unirà nel sostenere questo progetto la Regione lo finanzierà". Lo ha detto il presidente della Regione Alberto Cirio in merito al progetto "Lago Maggiore Light Birdge", che prevede la realizzazione di una passerella galleggiante sul lago, per collegare l'Isola Bella e l'Isola Pescatori.

Il governatore del Piemonte è infatti intervenuto, insieme al consigliere regionale Alberto Preioni, nella mattinata di oggi, mercoledì 28 aprile, a Stresa per parlare dell'idea lanciata nelle scorse settimane da Antonio Zacchera, del gruppo alberghiero Zacchera Hotels, per attirare nuovi visitatori, non solo sul lago ma in tutta la provincia di Verbania. Presenti anche il sindaco di Stresa Marcella Severino e lo chef stellafo Marco Sacco.

"Per promuoversi nel mondo ci sono due modi - ha detto Cirio - uno è quello di pagare la pubblicità, e noi non siamo in grado di farlo perchè noi non siamo il Trentino, l'altro è quello di organizzare eventi che ti permettano di farti conoscere e di promuoverti attraverso le tue eccellenze. E questa è un'idea che può far parlare del territorio, prima durante e dopo; è un'idea che può attrarre, è un'idea che può anche caratterizzare la novità per un territorio di eccellenza ma che ha bisogno anche di cambiamenti".

Prendendo ispirazione da quanto già realizzato sul Lago di Iseo, il progetto "Lago Maggiore Light Bridge" prevede la possibilità di spostarsi tra l’Isola Bella e l’Isola Pescatori camminando sulle acque del lago grazie ad una passerella galleggiante.

"Attualmente le idee devono essere condivise perchè possano trovare realizzazione - ha aggiunto Cirio - quindi io oggi la raccolgo e attendo di sapere dai sindaci del territorio e dai privati se c'è una disponibilità di fondo a ragionare in questa direzione; e se c'è una disponibilità, cioè se questo territorio si unirà nel sostenere questo progetto, la Regione lo finanzierà. Questo progetto ha la possibilità, per come è strutturato, di essere inserito tanto all'interno delle programazione del Recovery quanto all'interno dei fondi europei di attivazione 2021-2027. Non è un problema di risorse economiche, le risorse per un'iniziativa come questa noi le troveremo, ma prima delle risorse economiche ci vuole la condivisione; nel momento in cui la condivisione sarà formalizzata e tutti gli attori avranno dato il loro ok noi saremo ben felici di sostenere questa iniziativa".

"Noi dobbiamo ripartire - ha concluso Cirio - e con questo progetto possiamo organizzare un evento che può far parlare di noi in Italia e nel mondo e dare l'idea che questo territorio continua a essere vivo accogliente e sicuro". 

"Ringrazio gli operatori che hanno fatto questa proposta - ha commentato il sindaco di Stresa - che spero verrà consegnata anche all'amministrazione di Stresa, così potremmo valutarla mettendo sul tavolo tutti i pro e i contro, perchè c'è anche la questione gestionale delle persone. Ringrazio ancora chi si è attivato per proporre un'idea, perchè solo insieme possiamo condivere dei percorsi e promuovere il nostro territorio".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Passerella sul Lago Maggiore, Cirio: "La Regione pronta a finanziare il progetto"

NovaraToday è in caricamento