Buoni spesa, al via da giovedì a Trecate: come si fa per averli

Ci sarà un primo colloquio telefonico e poi un appuntamento al comando dei Vigili

Foto di repertorio

Sono in tutto 123mila gli euro che il Comune di Trecate ha ricevuto in base ai 400 milioni erogati dal Governo, da consegnare ai cittadini in difficoltà sotto forma di buoni spesa. 

Buoni spesa che, come annunciato dal primo cittadino Federico Binatti, potranno essere ritirati a partire da giovedì 9 aprile.  Del totale il Comune consegna il 5%, ossia 6mila euro, a Croce rossa, sempre per la gestione dell’emergenza Covid.

Per chiedere i buoni è necessario essere residenti in città e nel caso con il permesso di soggiorno in regola; il reddito mensile del mese di marzo non deve superare i 500 euro per un nucleo famigliare al massimo di tre persone, i 700 euro per nucleo a partire da quattro persone. Nel conto di chi può essere sostenuto con questi buoni ci sono anche “i lavoratori autonomi, dipendenti, commercianti, artigiani, le persone che non sono di fatto in attività, oltre ai disoccupati”, come spiega il sindaco. A ogni persona è destinato un buono di 40 euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Come si ottengono?

L’iter prevede un primo colloquio telefonico con un operatore comunale (i numeri da contattare saranno specificati entro giovedì) che compilerà un modulo; il cittadino dovrà già dichiarare dove intende spendere i buoni, se nei piccoli negozi, nei supermercati o farmacie e parafarmacie. Il cittadino dovrà poi recarsi, su appuntamento, al Comando dei vigili, in viale Cicogna, portando con sé una copia della carta di identità, per firmare il modulo alla presenza di un pubblico ufficiale. A quel punto verranno consegnati i buoni. “Ringrazio gli uffici per il lavoro, è stato il frutto di una decisione che ha visto d’accordo tutti i capigruppo del consiglio. Ci auguriamo che questo aiuto del Governo, molto utile, sia però soltanto il primo, perché da solo non è sufficiente”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Novara, maxi rissa in piazza Martiri: volano sedie e bicchieri

  • Novara, si sente male e muore nel parcheggio del centro commerciale di Veveri

  • Novara, forte temporale con grandine su città e provincia

  • Arona: ha un malore mentre è a scuola, morto studente di 17 anni

  • Coronavirus, casi positivi all'Ipsia Bellini: scuola chiusa per due settimane

  • Novara, è morta a 69 anni la pediatra Giuseppina Luoni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NovaraToday è in caricamento