rotate-mobile
Martedì, 4 Ottobre 2022
Attualità

Coronavirus, prosegue il calo dei contagi in Piemonte e a Novara

Per la terza settimana consecutiva si registra una una diminuzione dell'incidenza dei nuovi casi (-26%). I dati del monitoraggio della Regione

Continua la discesa dei contagi da Covid-19 in Piemonte, per la terza settimana consecutiva si registra un calo dell'incidenza dei nuovi casi, dopo sei settimane in cui la curva dei contagi era in rialzo.

Secondo i dati comunicati dalla Regione, nel bollettino settimanale sulla situazione epidemiologica, nella settimana dall'1 al 7 agosto, infatti, l’incidenza regionale (ovvero l’incremento settimanale di nuovi casi di covid per 100mila abitanti), è di 351,3, in calo (-26%) rispetto ai 475 della settimana precedente, confermandosi tra le più basse d'Italia. Anche il tasso di positività ai tamponi è sceso al 7,7%.

In particolare, in Piemonte nel periodo dall'1 al 7 agosto i casi medi giornalieri dei contagi sono stati 2.145, mentre in totale si sono registrati 15.012 contagi (-5.286 rispetto alla settimana precedente). Per quanto riguarda il novarese, i casi medi giornalieri registrati dall'1 al 7 agosto sono stati 177, per un totale di 1.242 casi (-435 rispetto alla settimana precedente). Nel Vco, invece, i casi medi giornalieri registrati nella prima settimana di agosto sono stati 57, per un totale di 399 casi (-143 rispetto alla settimana precedente).

Sul fronte dei ricoveri, nonostante nel novarese si sia registrato un leggero aumento dei pazienti ricoverati (tra Novara, Galliate e Borgomanero alla data dell'8 agosto sono ricoverate 37 persone, mentre la scorsa settimana erano 34), l'occupazione degli ospedali cala ancora: l'occupazione dei posti letto ordinari alla data dell'8 agosto si attesta al 7,2% (al 1° agosto era dell'8,4, il valore nazionale è al 14,1%) e quella delle terapie intensive al 1,9% (stabile rispetto ai dati del 1° agosto, il valore nazionale è 3,4%).

In Piemonte prevale la variante Omicron 5

Inoltre, secodo i dati diffusi da Arpa, dalle analisi di sequenziamento delle acque reflue su campioni prelevati il 1° agosto nei depuratori di Castiglione Torinese, Cuneo, Alessandria e Novara, si evidenziano la dominanza della variante Omicron 5 e la presenza con basse frequenze di mutazioni alla sottovariante BA.5.2.1.

Per quanto riguarda la sottovariante di Omicron 4 si continuano a rilevare mutazioni specifiche.

Nelle prossime settimane il laboratorio di Virologia Ambientale monitorerà l'evolversi della situazione anche per quanto riguarda nuove sottovarianti di Omicron, come BA.2.12.1 e BA.2.75 che non sono state rilevate nei depuratori in questa settimana.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, prosegue il calo dei contagi in Piemonte e a Novara

NovaraToday è in caricamento