Coronavirus, arriva il 12 luglio a Novara il laboratorio mobile per i test sierologici

La squadra di B-Life, che farà base al Pala Verdi, resterà in città fino al 20 luglio per effettuare test sierologici sul personale di associazioni e dipendenti di aziende aderenti a Confservizi

Foto di repertorio

Arriva a Novara il laboratorio mobile per i test sierologici. Il team belga B-Life "Biological Light Fieldable laboratory for Emergencies" si
sposta infatti nella città gaudenziana, dove resterà fino al 20 luglio per effettuare test sierologici su un campione di 1220 persone che hanno aderito al progetto e provenienti da associazioni di volontariato, Protezione civile, Croce rossa, enti pubblici e aziende che offrono servizi di pubblica utilità.

L’arrivo è previsto per domenica 12 e le attività di screening inizieranno il giorno dopo, il 13 luglio. La squadra farà base al Pala Verdi, dove saranno allestiti l’area di attesa e l’ambulatorio mobile. Con un "pungidito" verrà effettuata una prima verifica sulla presenza o meno di anticorpi al covid-19. In caso di positività verranno effettuati ulteriori esami diagnostici per verificare l'eventuale positività al virus. La squadra è composta da 10 persone ed è in grado di effettuare fino a 400 esami al giorno.

Durante la prima fase della missione a Torino, sono state sottoposte al test sierologico 4548 persone, delle quali 196 sono risultate positive e, dunque, sottoposte al tampone, che ha dato esito positivo in un solo caso.

"Il campione osservato fino ad ora risultato positivo al test sierologico - ha commentato l’assessore regionale alla Ricerca applicata per l’emergenza covid-19 Matteo Marnati - è soltanto del 4,3% e ci permette quindi di avere un dato più chiaro: è presumibile, infatti, che in questo momento in Piemonte siano circa 200mila le persone entrate in contatto con il Covid-19 su una popolazione totale di 4 milioni e 400mila abitanti. Le categorie scelte per questo screening sanitario erano le più esposte al contatto col virus durante il lockdown, e per questa ragione si è ritenuto di sottoporle ai test. Ringrazio anche il sindaco e il Comune di Novara e la Protezione civile per l'organizzazione logistica del progetto".

"Anche se l'emergenza sotto il profilo sanitario è fortunatamente rientrata - ha aggiunto il sindaco di Novara Alessandro Canelli - abbiamo accolto l'iniziativa promossa dall'assessore regionale Marnati con l'obiettivo di continuare a monitorare la situazione per tenere sotto controllo la diffusione del virus che, pur essendosi notevolmente ridimensionato, non è sparito. Un ringraziamento, da parte del Comune di Novara, va dunque alla Regione, ma soprattutto ai medici e  al personale sanitario che si occuperanno, nei prossimi giorni, di eseguire i test ottenendo risultati certamente utili per analizzare l'andamento del virus".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La missione B-Life è finanziata dall’Esa, l'Agenzia spaziale europea, dall'Università Cattolica di Louvain (Belgio), dal Governo del Lussemburgo e dal Rotary internazionale, e ha l'obiettivo di fornire una mappa epidemiologica della diffusione del virus fra un campione rappresentativo del territorio piemontese, composto da individui che in questi mesi sono stati potenzialmente più esposti al covid-19 e che hanno lavorato durante il lockdown. Lo screening aiuterà a fornire indicazioni aggiuntive per sciogliere i tanti interrogativi ancora aperti su questa malattia, come quello di chi ha sviluppato gli anticorpi senza accusare sintomi o di chi si è immunizzato senza eseguire terapie farmacologiche.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • É morto Marco Tancini, il motociclista 32enne grave dopo un incidente

  • Le spiagge più belle del Lago Maggiore e del Lago di Mergozzo - Aggiornato 2020

  • Trecate, ancora lite e sangue in vicolo Bordiga

  • Morto all'ospedale Maggiore il motociclista di 29 anni ferito nell'incidente a Suno

  • Autostrada A4: si sente male in auto e muore

  • Borgomanero, apre il nuovo supermercato Aldi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NovaraToday è in caricamento