Martedì, 27 Luglio 2021
Attualità

Coronavirus, medici e infermieri da Israele per aiutare il Piemonte nella lotta al Covid

La delegazione è composta da 7 medici e 12 infermieri che presteranno gratuitamente il proprio servizio

Foto di repertorio

E' in arrivo nel pomeriggio di oggi, mercoledì 2 dicembre, la delegazione di medici e infermieri proveniente da Israele, che darà supporto al sistema sanitario piemontese.

La delegazione proviene dall’Ospedale Sheba medical center, il più grande ospedale di Israele recentemente valutato al 9° posto tra i migliori ospedali al mondo e che cura ogni anno 1 milione di pazienti, è composta da 19 sanitari (7 medici e 12 infermieri) e da due accompagnatori, che presteranno gratuitamente il proprio servizio all’ospedale Pietro e Michele Ferrero di Verduno (Cuneo).

La missione è stata resa possibile grazie alla collaborazione della Regione Piemonte e della Maxiemergenza 118 con l’Ambasciatore di Israele in Italia, Dror Eydar, che con la sua Ambasciata è stato anche tramite con il Ministero della Sanità di Israele.

La delegazionesarà accolta alle 17,30 di oggi, mercoledì 2 dicembre, dal presidente della Regione Alberto Cirio e dall'assessore regionale alla Sanità Luigi Genesio Icardi, con l'ambasciatore d'Israele in Italia Dror Eydar. Saranno inoltre presenti per il saluto alla delegazione il direttore generale dell'Asl Cuneo2 Massimo Veglio, il responsabile regionale Maxiemergenza 118 Mario Raviolo, il presidente del Cda della Fondazione Nuovo Ospedale Alba-Bra Onlus, e i sindaci di Verduno, Bra e Alba.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, medici e infermieri da Israele per aiutare il Piemonte nella lotta al Covid

NovaraToday è in caricamento