rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Attualità

Coronavirus, aumentano i contagi ma i ricoveri sono sei volte meno

La Regione ha messo a confronto i dati della settimana dall'11 l 17 dicembre 2020 con quelli del 2021

Aumentano i contagi, ma le ospedalizzazioni sono sei volte meno. La Regione Piemonte ha messo a confronto i dati della settimana 11-17 dicembre 2020 con quelli del 2021: dal confronto emerge che a fronte di un numero di contagi più alto di oltre il 60% rispetto allo scorso anno (12.506 rispetto ai 7.739 del 2020) i ricoveri restano estremamente più contenuti. 

Oggi il numero medio giornaliero delle ospedalizzazioni è 6 volte meno (50 posti occupati di terapia intensiva contro i 276 dello scorso anno e 591 posti letto ordinari rispetto ai 3.801 della stessa settimana del 2020). La percentuale di positività sui tamponi eseguiti adesso è del 3,2% contro il 7,2% di allora. Un impatto ancor più alto continua a evidenziarsi sulla mortalità, passata dai 354 decessi di allora ai 20 dell’ultima settimana 2021. La popolazione con ciclo completo (monodose o doppia dose) sui circa 4,2 milioni di over5 anni attualmente vaccinabile è di circa l’80%.

“Nonostante la diffusione del virus sia perfino maggiore rispetto allo scorso anno, questi numeri dimostrano che il vaccino è l’unico strumento per fermare la forma grave del contagio, che porta in ospedale e in alcuni casi fino alla morte - hanno evidenziato il presidente della Regione Alberto Cirio e l’assessore alla Sanità Luigi Genesio Icardi -. Continua il massimo sforzo di tutto il sistema sanitario piemontese per somministrare velocemente le terze dosi e per vaccinare anche i più piccoli, che in questo momento rappresentano una delle fasce più esposte al rischio di contrarre il Covid e di trasmetterlo a coloro che hanno vicino”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, aumentano i contagi ma i ricoveri sono sei volte meno

NovaraToday è in caricamento