menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lago Maggiore in secca: il livello dell'acqua scende quasi ai minimi storici

Le acque si sono abbassate di 125 centimetri in 40 giorni

Continua la discesa in picchiata del livello delle acque del Lago Maggiore.

Se il livello continuerà a calare al ritmo che è stato registrato negli ultimi 40 giorni il rischio è che, entro la fine di agosto, si registri un nuovo record negativo. Secondo le misurazioni dell'idrometro di Sesto Calende infatti oggi, 17 agosto, l'altezza idrometrica del lago è di -16.7 centimetri: il minimo storico mai registrato è stato di -46 centimetri nel 1990 e se la situazione non cambierà è possibile che si raggiunga quel valore entro la fine del mese.

Negli ultimi 40 giorni infatti il calo è stato deciso, circa 125 centimetri dal 7 luglio ad oggi. Questo perchè il deflusso, cioè l'acqua che esce dal lago diretta verso la pianura, è costante a 144 metri cubi di acqua al secondo, mentre gli afflussi dipendono principalmente dalle piogge: negli ultimi due giorni l'afflusso è lievemente salito, circa 163 metri cubi al secondo, ma fino a qualche giorno fa era ad di sotto del deflusso, provocando così un calo nel livello delle acque del lago. Aumentano quindi gli spazi per le spiagge, ma l'ecosistema del lago è a rischio.

Vista la situazione, con moli e pontili sempre più al di sopra del livello del lago, la Navigazione Lago Maggiore ha comunicato la riduzione della portata di carico dei traghetti fra Intra e Laveno, limitando quindi l'accesso ai camion. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, il Piemonte resta in zona arancione

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Borgomanero, uomo accoltellato: è grave

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Economia

    Dopo Borgomanero, McDonald's arriva anche a Oleggio

  • Attualità

    Coronavirus, come procedono i vaccini in Piemonte?

Torna su

Canali

NovaraToday è in caricamento