Attualità

Coronavirus, partite le vaccinazioni dei lavoratori delle aziende piemontesi

Oltre 3mila i vaccini somministrati nel primo giorno, di cui 200 nel novarese

Foto di repertorio

Sono iniziate ieri, giovedì 3 giugno, le vaccinazioni nelle aziende piemontesi, con oltre 3mila somministrazioni, di cui 200 nel novarese.

Le prime a partire sono state le Confindustrie di Alessandria, Asti, Cuneo e Torino, insieme a Confartigianato Cuneo. Nello stesso giorno via alle vaccinazioni anche per i dipendenti di UnipolSai a Torino, Gruppo Zegna a Sandigliano (Biella) e a San Pietro Mosezzo, Gruppo Merlo a Cervasca (Cuneo) e Amazon a Brandizzo e Torrazza Piemonte (To). Nella giornata di oggi, venerdì 4 giugno, partirà anche l’Api di Torino.

L’obiettivo nei prossimi giorni, fanno sapere dalla Regione, è quello di arrivare a 5mila somministrazioni quotidiane in queste realtà partite come start up, che coinvolgono oltre 100mila lavoratori.

In generale in Piemonte sono più di 700 le aziende idonee a diventare punti vaccinali (su oltre 1200 candidature): "Siamo felici di questa partenza - sottolineano il presidente della Regione Alberto Cirio e l’assessore alla Sanità Luigi Genesio Icardi, insieme all’assessore alle Attività produttive Andrea Tronzano e al Lavoro Elena Chiorino - che ci vede tra le prime Regioni in Italia a dare il via alla vaccinazione in azienda. Il tessuto produttivo del Piemonte si conferma non solo tra i migliori del Paese, ma anche uno di quelli con maggiore etica, impegno per la collettività e attaccamento al territorio. Di questo sostegno che viene dato dai nostri imprenditori a tutta la comunità siamo molto grati. Consapevoli che vincerà la sfida della ripartenza chi prima avrà vaccinato e messo in sicurezza i suoi cittadini".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, partite le vaccinazioni dei lavoratori delle aziende piemontesi

NovaraToday è in caricamento