Attualità

Coronavirus, "doccia fredda" per i vaccini agli ultra 80enni in Piemonte: il piano si blocca

Il presidente della Regione Piemonte Cirio ha definito una "doccia fredda" la questione dei vaccini AstraZeneca.

L'Aifa infatti ha approvato l'utilizzo del vaccino in Italia per persone tra i 18 e i 55 anni: oltre i 55 anni solo se in buona salute. Il Piemonte puntava proprio su AstraZeneca per l'inizio della campagna vaccinale per gli over 80, che sarebbe dovuta partire a metà febbraio: erano già stati presi accordi con le associazioni dei medici di base e dei farmacisti per somministrare le dosi alla popolazione più anziana. Ora tutto è bloccato, visto che molti medici di base hanno sollevato perplessità sul fatto che i vaccini Pfizer, e anche quelli Moderna, siano gestibili in un ambulatorio. Cirio ha parlato di un inizio delle vaccinazioni per gli over 80 a marzo, ma per ora nulla è confermato. 

“Per la vaccinazione degli ultra 80enni avevamo immaginato un Vaccine day in questi giorni, perché era legato all'utilizzo del vaccino AstraZeneca - ha dichiarato Cirio ai microfoni di Sky Tg24 questa mattina -. Abbiamo fatto un accordo con medici di base e farmacie, in cui abbiano definito chi fa cosa e a quale prezzo, avevamo l'esercito dei vaccinatori pronto a partire. Quello che poi è mancato è stata la benzina, perché su AstraZeneca c'è stata la doccia fredda, e mi chiedo perché sia uscito solo all'ultimo momento che può essere somministrato solo a chi ha tra i 18 e i 55 anni".

"Abbiamo voluto utilizzare i medici di base come strumento per raggiungere le persone, per raccogliere le adesioni, che, con il vaccino antinfluenzale, hanno già un rapporto consolidato e che funziona - ha spiegato Cirio -. Non dovranno registrarsi, verranno chiamati dai loro medici, come ulteriore elemento di garanzia. I primi giorni di marzo contiamo, se non ci sono altri cambiamenti, di partire. Ma quando si parte bisogna farli tutti, altrimenti si crea un livello di apprensione in persone che hanno una certa età che non può essere tollerato e non è rispettoso della loro sensibilità”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, "doccia fredda" per i vaccini agli ultra 80enni in Piemonte: il piano si blocca

NovaraToday è in caricamento