Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca

Allarme valanghe sulle montagne piemontesi

L'Arpa Piemonte raccomanda di concludere le escursioni prima delle ore più calde per evitare il distaccarsi di masse nevose

Foto di repertorio

Pericolo valanghe a Santo Stefano sulle montagne piemontesi. Secondo il bollettino di Arpa Piemonte, infatti, il grado di pericolo valanghe si è portato in queste ore a livello 3-Marcato, in particolare nelle ore centrali della giornata, a causa del significativo rialzo termico e dei diffusi lastroni da vento.

Per la giornata di lunedì 26 dicembre permane quindi la possibilità di sollecitare, già al passaggio del singolo sciatore, i lastroni presenti su molti pendii ripidi nei pressi di creste, canali, cambi di pendenza e nelle zone di passaggio da poca a molta neve, in particolare sui settori occidentali e settentrionali dove i venti da NW sono stati più intensi e persistenti; nelle ore più calde della giornata sono ancora possibili distacchi spontanei di valanghe a debole coesione e a lastroni, anche di fondo al di sotto dei 1800-2000m, dai pendii ripidi non ancora scaricatisi, in particolare a ridosso di affioramenti rocciosi.

L’instabilità aumenta rapidamente a causa delle temperature miti e del riscaldamento diurno, portando il grado di pericolo a 3-Marcato su tutti i settori già nel corso della mattinata. Arpa raccomanda perciò di valutare attentamente le condizioni locali di pericolo e di concludere le escursioni per tempo.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allarme valanghe sulle montagne piemontesi

NovaraToday è in caricamento