Novara, fermato per un controllo finisce in manette: era ricercato per rapina a mano armata

L'uomo, 53enne condannato a 9 anni di carcere, è stato arrestato dalla polizia a Sant'Agabio

Foto di repertorio

Fermato per un controllo sulle limitazioni agli spostamenti per il contenimento del coronavirus, finisce in manette perchè latitante.

E' successo giovedì 30 aprile a Novara. L'uomo, 53enne di origine campana ma residente nel milanese, è stato notato dagli agenti della Squadra mobile mentre si aggirava con fare sospetto, indossando una mascherina chirurgica e un berretto scuro, nei pressi dell'ufficio postale di Sant'Agabio. Gli agenti lo hanno quindi seguito e, in via De Amicis, si sono avvicinati per sottoporlo ad un controllo.

L'uomo ha però tentato di darsi alla fuga, entrando in un condominio, ma gli uomini della Squadra mobile lo hanno raggiunto e bloccato. A quel punto il 53enne ha assunto un atteggiamento evasivo dichiarando di essere sprovvisto di documenti identificativi e ha mostrato agli agenti un’autocertificazione compilata solo parzialmente. Il suo comportamento ha insospettito ancora di più gli agenti, che hanno sospettato l'esistenza di provvedimenti giudiziari a suo carico: gli hanno quindi rivolto numerose domande, contestandogli le risposte vaghe e contraddittorie e il 53enne non ha potuto fare altro che confessare di essere un latitante.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I successivi accertamenti identificativi hanno infatti permesso di scoprire che l'uomo era destinatario di una condanna ad oltre 9 anni di carcere per svariate rapine a mano armata, provvedimento emesso nel marzo di quest’anno ma che non è stato possibile eseguire perchè il 53enne si era volontariamente reso irreperibile. Secondo quanto ricostruito dalla polizia, l'uomo, a partire dal 2005, si è reso responsabile di furti di autoveicoli e rapine a mano armata in diversi istituti bancari della provincia di Milano, oltre ad essere già stato arrestato per il reato di associazione per delinquere finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mega incidente alle porte di Novara: scontro tra 7 auto, otto feriti

  • Elezioni comunali ad Arona, Monti è il nuovo sindaco

  • Novara, ragazzino cade dal muro dell'Allea e precipita per 7 metri

  • Casalbeltrame: sabato i funerali di Carlo e Veronica, i due fratelli morti in un incidente in moto

  • Elezioni comunali 2020, tutti i risultati nel novarese e nel Vco

  • Novara, blitz della polizia locale in una palazzina di corso Milano

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NovaraToday è in caricamento