Cronaca

Treni: in Piemonte diminuiscono i servizi, ma i biglietti sono sempre più cari

Secondo Legambiente, che ha pubblicato un'anticipazione del rapporto Pendolaria 2016, il Piemonte è la regione che tra il 2010 e il 2016 ha avuto più aumenti tariffari (+ 47,3%)

In Piemonte viaggiare in treno costa sempre di più, anche se muoversi è diventato più difficile e meno veloce rispetto a qualche anno fa.

Secondo Legambiente, infatti, il Piemonte è la regione che tra il 2010 e il 2016 ha avuto più aumenti tariffari (+ 47,3%), a fronte di un taglio ai servizi dell'8,4%.

A rivelarlo, i dati raccolti in "Pendolaria", la campagna dedicata al trasporto ferroviario pendolare. Come ogni anno, all’entrata in vigore dell’orario invernale, l'associazione ambientalista lancia una prima analisi della situazione del trasporto ferroviario pendolare in Italia e la lista delle 10 peggiori linee, mentre l’analisi puntuale dei finanziamenti e dei processi organizzativi verranno presentati nel rapporto previsto a gennaio 2017.

Anche i pendolari piemontesi, per raggiungere il luogo di lavoro o studio, devono fare i conti ogni giorno con guasti tecnici, ritardi imprecisati, sovraffollamento e treni cancellati. E mentre cresce ancora l’offerta del servizio ad alta velocità (+276% dal 2007 sulla Roma-Milano), le condizioni in molti casi continuano a peggiorare per chi si muove sulla rete secondaria, sugli intercity e sui regionali dove invece si sono ridotti i treni (in 15 Regioni) o sono state aumentate le tariffe (in 16 Regioni).

In Italia dal 2010 a oggi si possono stimare tagli nel servizio ferroviario regionale pari al 6,5% e negli intercity del 19,7%. Solo in pochissime regioni è aumentato il servizio, in tutte le altre è stato ridotto o è numericamente rimasto uguale ma con tagli su alcune linee, mentre sono cresciute le tariffe.

In Piemonte sono diverse le linee che dal 2010 ad oggi sono state cancellate; tra queste ci sono la Novara-Varallo, la Santhià-Arona e la Luino-Novara. Secondo Legambiente, nella nostra regione i problemi sono due: i tagli alle linee effettuati negli scorsi anni e la scarsa attenzione della Regione Lombardia per i collegamenti interregionali.


 


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Treni: in Piemonte diminuiscono i servizi, ma i biglietti sono sempre più cari

NovaraToday è in caricamento