Auto rubate e furti in appartamento: in manette 39 persone, giro di affari di oltre 2 milioni di euro

I risultati dell'operazione "Ultima" dei carabinieri di Novara

Le parti delle auto ritrovate dai carabinieri

Si chiama "Ultima" l'operazione dei carabinieri del comando provinciale di Novara che ha portato all'arresto di 39 persone per furti in appartamenti, in magazzini e di auto.

Il nucleo investigativo, dopo mesi di indagini e appostamenti, è riuscito a smantellare diverse batterie di ladri, composte per lo più di cittadini albanesi. L'attività investigativa dei militari è nata da una costola delle operazioni "Prometeo" e "Mtshketa", che dal 2016 al 2018 hanno portato all'arresto di 86 persone per numerosissimi furti.

Gli ultimi arresti per i furti di auto

A finire in manette nella giornata di martedì 7 maggio sono state sette persone, sei attualmente in carcere e una ai domiciliari, responsabili di furti di auto in Piemonte e Lombardia. Le vetture, quasi tutte Audi, Bmw, Volkswagen e Suv di grossa cilindrata, venivano rubate grazie all'utilizzo di apparecchiature elettroniche che captavano le frequenze dei telecomandi delle auto, in modo che i ladri non dovessero nemmeno forzare le portiere. I militari hanno scoperto due magazzini, uno a Trezzano sul Naviglio e uno a Legnano, dove i mezzi rubati venivano smontati. I pezzi, accuratamente disposti, venivano poi rivenduti come ricambi, probabilmnete nell'Est Europa. Nei due magazzini sono state trovate circa 30 vetture smontate: le accuse per i sette sono ricettazione e riciclaggio.

Gli altri arresti

L'operazione, durata 18 mesi, ha permesso di arrestare anche 24 persone, per la maggior parte albanesi, che in piccole "batterie" si dedicavano a furti in appartamento nelle zone a cavallo tra Piemonte e Lombardia. A loro sono imputati 76 furti in abitazioni in varie province del nord Italia, per una refurtiva di 500mila euro.

Altre tre persone invece sono state arrestate nel corso delle indagini perchè responsabili di furti in magazzini di logistica, in cui rubavano abbigliamento di marca, prodotti elettronici e profumi, per un valore di un milione e mezzo di euro.  

"L'impegno del nucleo investigativo ha portato a risultati di primo piano, non solo per quanto riguarda il novarese, ma anche per tutto il Nord Ovest - ha detto il comandante provinciale dell'Arma Domenica Mascoli durante la conferenza stampa di presentazione dell'operazione - Si tratta di indagini lunghe e difficili, con lunghi appostamenti e inseguimenti, ma che hanno portato a grandi risultati"

Potrebbe interessarti

  • Aperitivo a Novara: 6 locali da non perdere

  • Ospedale Maggiore, ostetricia e ginecologia al vertice della classifica regionale

  • Borgomanero, Mauro Porta nuovo primario di Ortopedia e Traumatologia

  • Come pulire ed igienizzare i bidoni della spazzatura

I più letti della settimana

  • Piscine a Novara: tutte le tariffe e gli orari dell'estate 2019

  • Ritrovato a Galliate il geometra scomparso da lunedì: sta bene

  • Incidente a Novara: si ribalta in pieno centro a Pernate

  • Geometra scomparso a Bellinzago: l'appello della famiglia

  • Ghemme, punto da un insetto: tenta di salvarsi ma muore il giorno dopo

  • Borgomanero, azienda evade oltre un milione di euro: scoperti anche 15 lavoratori in nero

Torna su
NovaraToday è in caricamento