Barca di turisti affonda nel Lago Maggiore, salvati da un poliziotto fuori servizio

I due ragazzi tedeschi non avevano i giubbotti di salvataggio e non riuscivano a lanciare l'sos

Foto di repertorio

Sarebbe potuta trasformarsi in tragedia la brutta avventura di due ragazzi tedeschi al Lago Maggiore.

Sabato 12 agosto, nel pomeriggio, la giovane coppia in vacanza sulle sponde del Verbano ha deciso di affittare un motoscafo per fare il giro delle isole. I due turisti però, mentre si trovavano nelle acque vicine all'Isola Madre, hanno assistito sgomenti allo spegnimento del motore dell'imbarcazione, che ha iniziato a rempirsi di acqua. Preoccupati hanno provato prima a chiamare il proprietario della barca, con il quale però hanno avuto difficoltà a spiegarsi a causa della lingua, e hanno poi iniziato a sbracciarsi per attirare l'attenzione. Un poliziotto fuori servizio sulla sua barca li ha notati e li ha tratti a bordo appena in tempo: i due non avevano il giubbotto di salvataggio e non erano riusciti a comunicare dove si trovavano, con il rischio che i soccorsi impiegassero ore ad arrivare.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gite fuori porta: tre luoghi da non perdere a due passi da Novara

  • Incidente a Novara, auto si schianta contro un dehors in via Pontida

  • Coronavirus, nuova ordinanza regionale: dal 10 luglio niente più distanziamento su treni e bus

  • Incidente a Paruzzaro: schianto tra auto e camion, un ferito grave

  • Coronavirus, pronta una nuova ordinanza in Piemonte: niente più distanziamento sociale sui mezzi pubblici

  • Incidente in tangenziale a Novara: motociclista finisce contro il guard rail

Torna su
NovaraToday è in caricamento