rotate-mobile
Sabato, 28 Gennaio 2023
Cronaca

Vercelli: cadavere trovato sul raccordo Ivrea-Santhià, è omicidio

Il corpo dell'uomo è stato ritrovato su un camion con targa francese con una ferita al torace, che lo ha ucciso, e una mano amputata. Le indagini sono in corso, la pista è quella del delitto

Il cadavere di un uomo è stato trovato sul raccordo autostradale Ivrea-Santhià, nei pressi di Alice Castello (Vercelli).

L'uomo è stato ucciso con un colpo al torace, diverse inoltre le coltellate inferte all'addome e agli arti, gli è stata anche amputata una mano. Il corpo è stato rinvenuto su un camion. Sul posto sono intervenuti gli agenti della polizia e della squadra scientifica e i soccorsi del 118. La vittima è Dominique Fevre, un autotrasportatore francese di 52 anni, residente a Lione. Il cadavere è stato trovato da un collega, che da alcune ore aveva perso ogni contatto con l'uomo.

Per gli investigatori non ci sarebbero dubbi: la pista più plausibile da seguire è quella di omicidio. Sono quindi partite le indagini, e secondo la ricostruzione degli investigatori, il camionista si sarebbe chiuso nella cabina del Tir per sfuggire al suo aggressore, ma quando è stato sfondato un finestrino del mezzo, l'uomo ha cercato di difendersi e gli è stata amputata quasi del tutto la mano. Ad ucciderlo sarebbe stato un colpo di pistola al petto. Lo ha rivelato l'autopsia, che ha stabilito che il decesso risale a 48 ore prima del ritrovamento.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vercelli: cadavere trovato sul raccordo Ivrea-Santhià, è omicidio

NovaraToday è in caricamento