“Una città da vivere”, un libro scritto dai bambini novaresi

Sabato verranno premiate le tre classi vincitrici del concorso: la IV A Scuola primaria Thouar, la IV B Scuola primaria Rodari e la IV A Istituto Sacro Cuore

Un libro su come si immaginano la città i bambini di Novara: con il titolo "Una città da vivere" viene presentato questo sabato 7 maggio alle ore 15.30 nella Sala Borsa, in piazza Martiri, in occasione della manifestazione “La Scuola in Piazza” come cerimonia finale del progetto “Amico libro”, rivolto quest’anno agli alunni delle ultime classi delle scuole primarie. Presiede Margherita Patti che consegnerà i libri e i premi alle classi vincitrici con rappresentanti di Interlinea e di Esselunga, che ha sostenuto il progetto che ha coinvolto vari protagonisti del mondo dell’editoria, da illustratori come Lucia Mongioj ad autori come Anna Lavatelli, compresi redattori come Alessandra Alva e operatori editoriali come Beatrice Dellavalle. Inoltre è da segnalare anche la collaborazione dell’associazione “Attiva la mente…e il corpo” che da varie edizioni collabora con “Amico libro”.

Il progetto “Amico libro” a cura delle Rane Interlinea nasce per favorire la scrittura e la creatività editoriale, sensibilizzando a una cittadinanza attiva e consapevole, promuovendo la lettura attraverso la scoperta dei mestieri del libro.

L’evento di questo sabato ha al centro la cerimonia di premiazione delle tre classi vincitrici del concorso: classe IV A Scuola primaria Thouar con il racconto Novaropolis, classe IV B Scuola primaria Rodari con il racconto La città dei sogni e classe IV A Istituto Sacro Cuore con il racconto La città della felicità. Questi lavori insieme a quelli di due classi che hanno ricevuto la menzione speciale, classe IV A Scuola primaria Bottacchi con il racconto La città dell’uguaglianza e classe IV B Scuola primaria Papa Giovanni XXIII, e con tutti quelli delle classi partecipanti sono confluiti nel libro Una città da favola…e da vivere, che quest’anno si è incentrato sulla riflessione dei bambini riguardo al tema dei diritti. I racconti dei vincitori, dei menzionati speciali e di tutti gli altri partecipanti sono stati raccolti nel libro che verrà distribuito il giorno della premiazione a tutti gli intervenuti insieme a un altro libro omaggio. In questo pomeriggio ci sarà anche l’occasione per inaugurare la mostra “Libri fatti a mano” realizzata con i lavori svolti dalle classi vincitrici guidati da professionisti dell’editoria.

Inoltre un’altra presentazione di Una città da vivere e del progetto sarà lunedì 16 maggio al Salone Internazionale del Libro di Torino alle ore 13.30 allo Spazio Incontri Book in cui sarà offerto ai bambini partecipanti un laboratorio di creazione di segnalibri.

Quest’anno oltre al premio di 500 euro al primo classificato è stata offerta la possibilità ai secondi e ai terzi di partecipare al Salone di Torino e alle due classi con le menzioni speciali di partecipare ai laboratori di creatività editoriale.

Il progetto “Amico libro” dona molti stimoli, grazie ai quali è possibile raccogliere sguardi nuovi sulla città, portando alla luce ciò che spesso è invisibile agli occhi degli adulti in senso positivo e problematico. L’esito di una pubblicazione aiuta l’autorappresentazione collettiva e la condivisione di quanto emerso che culmina con un evento finale in un luogo pubblico.

I racconti vincitori di “Amico libro” 2016:

I classificato: Novaropolis, classe IV A, Scuola primaria Thouar

II classificato: La città dei sogni, classe IV B, Scuola primaria Rodari

III classificato: La città della felicità, classe IV A, Istituto Sacro Cuore

Menzione speciale:

Classe IV A, Scuola primaria Bottacchi

Classe IV B, Scuola primaria Papa Giovanni XXIII

Inoltre sono segnalati i seguenti racconti:

La città dei nostri sogni, classe IV B, Scuola primaria Don Ponzetto

La città dei sogni, classe IV, Scuola primaria San Vincenzo

Una città da favola… e da vivere, classe IV A, Scuola primaria Don Ponzetto

Nella città dei sogni, classi IV A e IV B, Istituto Immacolata

SOS Children City, classe IV C, Istituto Maria Ausiliatrice

Diritti sotto la Cupola, classe IV B, Scuola primaria Galvani

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A piedi sulla A4 armato di un coltello, fugge nei campi alla vista della polizia: caccia all'uomo

  • Novara, rapina al punto Snai di via San Francesco: due feriti

  • Lo stadio di Novara set cinematografico per un giorno: si cercano comparse

  • Tragedia a Castelletto: muore investito dal camion della nettezza urbana

  • Operazione anti prostituzione: incarico temporaneamente sospeso per don Zeno, l'annuncio della diocesi

  • E' un rifugiato politico l'uomo che vagava a piedi con un coltello sulla A4: arrestato dopo 24 ore di ricerche

Torna su
NovaraToday è in caricamento