"Anagrafe amica", niente più code allo sportello per la Tari

Chi prende residenza in città non dovrà più recarsi anche negli uffici di viale Manzoni per il calcolo della Tari: l'ufficio anagrafe svolgerà tutte le partiche

A partire da lunedì 26 ottobre sarà attivo un servizio aggiuntivo per chi prende la residenza in città: non sarà più necessario recarsi in Viale Manzoni 20 per le comunicazioni tributarie.

Grazie ad un apposito software, gli sportelli dell’anagrafe di Via Rosselli, all’atto della iscrizione dei nuovi residenti, comunicheranno in tempo reale all’ufficio tributi i dati catastali della abitazione (di proprietà oppure in locazione), evitando pertanto agli interessati una nuova coda in Viale Manzoni, 20.

Prima del progetto “Anagrafe Amica”, infatti, il cittadino che prendeva per la prima volta la residenza in città era costretto, una volta registratosi presso l’anagrafe, ad una nuova coda agli uffici tributari per tutte le incombenze fiscali, in particolare per quanto riguarda il tributo della Tari (tassa rifiuti) che è strettamente legato all’appartamento di residenza 

In pratica la base dati a disposizione degli addetti dell’anagrafe sarà in visione al servizio tributi, il quale, dopo una fase di controllo, darà il via libera alla definitiva certificazione delle informazioni messe a sue disposizione.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A piedi sulla A4 armato di un coltello, fugge nei campi alla vista della polizia: caccia all'uomo

  • Novara, rapina al punto Snai di via San Francesco: due feriti

  • Incidente a Mandello, perde il controllo del suv e si incastra in un canale

  • Lo stadio di Novara set cinematografico per un giorno: si cercano comparse

  • Operazione anti prostituzione: incarico temporaneamente sospeso per don Zeno, l'annuncio della diocesi

  • Incidente a Novara, schianto fra due auto in corso della Vittoria: ragazza incastrata tra le lamiere

Torna su
NovaraToday è in caricamento