Centro sociale di viale Giulio Cesare: quale futuro per la struttura?

Comune e Provincia si stanno muovendo per una soluzione che offra anche servizi alla cittadinanza

Degrado e abbandono: queste sono le prime parole che vengono in mente guardando l’enorme struttura abbandonata di via Giulio Cesare. Venticinque mila metri quadrati che prima ospitavano un campo da calcio, una piscina, aree giochi e un centro di accoglienza da qualche anno sono ormai ridotti ad erbaccia, sporcizia e vetri rotti.

Ora si sta per arrivare ad una soluzione: il Comune e la Provincia, proprietari dell’area, hanno infatti aperto una manifestazione di interesse, per sondare se qualche società fosse intenzionata all’acquisto.

"È arrivata una proposta - spiega l’assessore all’Urbanistica del Comune di Novara Marco Bozzola - che verrà valutata attentamente nei primi giorni del prossimo anno. Con la Provincia abbiamo infatti concertato che la soluzione migliore è l’alienazione del bene. Una società si è dichiarata interessata e ha presentato un piano per l’area. Tra i criteri fondamentali che abbiamo richiesto vi è innanzitutto il rispetto dell’area verde: tutto ciò che ora non è edificato resterà tale, ma ovviamente sarà abbellito. Si prevede la realizzazione di un parco pubblico, in modo che non venga cementificato uno dei polmoni verdi della città".

"Un altro criterio - prosegue Bozzola - è il mantenimento del concetto base che aveva portato alla creazione della struttura, cioè il fatto che fosse un punto di accoglienza. In questo senso abbiamo chiesto agli operatori interessati che nel progetto fosse contemplato questo punto, che rimanesse, per quanto possibile, questa idea di accoglienza e di servizi alla cittadinanza".

Quindi l’edificio principale, che presenta molti problemi strutturali e di sicurezza, probabilmente sarà abbattuto e al suo posto sarà creata una a più strutture, abitative o commerciali, mentre l’area verde sarà aperta al pubblico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Per ora abbiamo ricevuto una sola proposta - conclude Bozzola - se ne arrivassero di migliori saremo pronti a valutarle tutte con attenzione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, da lunedì 26 ottobre a Novara (di nuovo) niente più visite e ricoveri non urgenti

  • Coronavirus, coprifuoco in Piemonte dalle 23 alle 5: la nuova autocertificazione

  • Cambio dell'ora, torna quella solare: si dorme un'ora in più

  • Coronavirus, da lunedì anche in Piemonte coprifuoco dalle 23 alle 5

  • Coronavirus, Conte ha firmato il Dpcm: bar e ristoranti fino alle 18, chiuse palestre e piscine

  • Novara, due risse sabato sera: una in centro e una in viale Kennedy

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NovaraToday è in caricamento