Novara, assalto alle macchinette: ladri nella palestra della Libertas

Nei giorni scorsi alcuni malintenzionati hanno tentato di fare razzia in via Alberto da Giussano

L'interno della palestra

Nel mirino le macchinette poste all'interno. Nei giorni scorsi alcuni malintenzionati hanno tentato di fare razzia nella palestra di via Alberto da Giussano utilizzata dalla Libertas Novara. Non si sa bene quando il tutto sia successo perché la palestra è chiusa da che le disposizioni Covid19 lo hanno stabilito e a lanciare l'allarme è stato proprio l'addetto alle macchinette che nella mattinata di ieri, mercoledì 22 aprile, è andato in palestra per stabilire che cosa fare dei prodotti all'interno.

"Per fortuna all'interno c'erano solo i soldi per erogare il resto, - dice il presidente dell'associazione Marzio Liuni - i vandali sono entrati facendo uno squarcio al pallone e hanno rotto appunto le macchinette, rompendo bibite e creando diversi danni. Sono entrati anche nel magazzino nell'ufficio segreteria, chissà poi per cercare cosa. Non possiamo neanche stabilire quando siano entrati, perché le atlete ovviamente stanno lavorando da casa e la palestra è chiusa".

Non è la prima volta che la palestra viene presa di mira: "E' successo anche due anni fa, sempre con assalto alle macchinette, ma il danno non era statto così grande".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Piemonte verso zona arancione: il cambio di colore sarà sabato o domenica?

  • Coronavirus, il Piemonte rischia la zona arancione

  • Novara, tragedia al centro commerciale: si sente male e muore alle casse dell'Ipercoop

  • Coronavirus, cosa è consentito fare in zona arancione: le regole per Novara e il Piemonte

  • Dpcm: le nuove regole per asporto, spostamenti, sci e scuole. Piemonte verso la zona arancione

  • Coronavirus, nuovo decreto: niente spostamenti tra regioni, il Piemonte verso l'area arancione

Torna su
NovaraToday è in caricamento