Lettera di minacce al sindaco di Arona, "Io non mi faccio intimidire"

"Meriti una pallottola in testa" è quello che si legge nel testo della lettera inviata al primo cittadino di Arona Alberto Gusmeroli. Lui replica secco: "Continuerò a perseguire il progetto di città che sto portando avanti"

Il primo cittadino di Arona Alberto Gusmeroli è stato nuovamente raggiunto da una lettera di minacce.

Questa volta il messaggio è ancora più violento: "Meriti una pallottola in testa". La lettera è stata recapitata ieri, mercoledì 3 ottobre, al municipio di Arona. Destinatario, il sindaco Gusmeroli, al quale erano già state indirizzate, nello scorso luglio, una serie di minacce.

"Stanno arrivando i tempi - si legge nella lettera in questione - in cui i cittadini incazzati dalle vostre vessazioni si vendicheranno. So dove abiti, vedi di ripristinare lo stato dei luoghi perchè avrai bisogno di una guardia armata davanti alla tua casa. Tra aumenti di tasse, Imu, ecc dovete fare cassa anche con le multe? Le famiglie sono allo stremo, cosa pensate di fare? Stai attento, guardati le spalle".

Gusmeroli, però, non si è lasciato intimorire e ha già dato risposta, sul suo profilo di Facebook dove ha pubblicato la lettera di minacce: "Io non mi faccio intimidire da questo tipo di minacce - ha detto - e continuerò a perseguire il progetto di città che sto portando avanti con tutti coloro che lavorano insieme a me per il bene comune".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E secondo il primo cittadino di Arona, il clima politico aronese non aiuta. "L'opposizione ci è contro a prescindere anche dalla logica dei fatti - ha commentato Gusmeroli - mai costruttiva e spesso senza onestà intellettuale, è fatta di continui attacchi personali con manifesti e volantini spesso dai toni troppo accesi. Questo non è un buon modo di fare politica e io non mi ci riconosco. In questo clima, qualcuno, magari per il 'cambio di stagione', si sente autorizzato a spedire una lettera al Sindaco con Toni decisamente più violenti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, primi due casi positivi nelle scuole di Novara

  • Incidente mortale a Piancavallo, motociclista si schianta e perde la vita

  • Cerano, rissa in pieno pomeriggio: coinvolti tanti ragazzi

  • Esce da scuola e scompare: 11enne di Trecate ritrovata a Magenta

  • Trecate, dà in escandescenza al supermercato e aggredisce un agente di polizia locale: arrestato

  • Dermatite atopica: il 29 settembre consulti dermatologici gratuiti a Novara

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NovaraToday è in caricamento