rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca

In trasferta nel vercellese per rapinare i coetanei: giovani novaresi denunciati dalla polizia

L'episodio si è verificato a Borgo Vercelli. I giovani, tutti minorenni, sono accusati di rapina aggravata in concorso

Aggrediscono e rapinano alcuni coetanei, ma vengono fermati e denunciati dalla polizia.

E' successo nei giorni scorsi nel vercellese: protagonisti della vicenda alcuni giovanissimi, tutti minorenni, residenti nel novarese. L'episodio si è verificato nei pressi della stazione ferroviaria di Borgo Vercelli, dove la polizia è intervenuta per la richiesta di aiuto di alcuni ragazzi che riferivano di essere stati rapinati da un gruppo di coetanei.

Dal racconto delle vittime, è emerso che i giovani, mentre rincasavano alle 19 circa, si sono imbattuti nel gruppo di coetanei novaresi che non conoscevano; all’improvviso alcuni di essi, con fare minaccioso, li hanno fermati chiedendo loro del denaro. Le vittime hanno rifiutato e hanno tentato di fuggire, ma gli aggressori li hanno inseguiti e bloccati sotto la minaccia di coltelli e diversi altri oggetti. Impauriti dalla situazione, i malcapitati hanno consegnato uno zaino contenente del denaro e pochi altri oggetti personali agli aggressori, che si sono allontanati con la refurtiva.

Giunti sul posto, i poliziotti hanno rinvenuto degli oggetti in ferro, verosimilmente utilizzati dagli aggressori, ed alcuni coltelli, uno dei quali riconosciuto da una delle vittime. Gli autori della rapina sono stati quindi rintracciati e denunciati per il reato di rapina aggravata in concorso e riaffidati ai genitori.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In trasferta nel vercellese per rapinare i coetanei: giovani novaresi denunciati dalla polizia

NovaraToday è in caricamento