rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Cronaca Fara Novarese

Fara Novarese, moria di pesci nella roggia Mora: indaga l'Arpa

Il fatto è stato segnalato giovedì 24 marzo. Giunti sul posto, i tecnici di Arpa hanno accertato la presenza di uno scarico di tipo domestico, che potrebbe aver causato la moria dei pesci

Moria di pesci nella roggia Mora a Fara Novarese. A darne notizia è stata Arpa Piemonte, intervenuta sul posto nel tardo pomeriggio di ieri, giovedì 24 marzo, a seguito della segnalazione di una guardia ittica volontaria.

Nel corso del sopralluogo, spiegano da Arpa in una nota stampa, i tecnici hanno verificato che la roggia era in stato di asciutta per manutenzione ordinaria e che nell’alveo si erano formate delle pozze dalle quali le guardie volontarie stavano provvedendo a recuperare la fauna ittica per reimmetterla in altro corso d’acqua. In particolare, il personale Arpa ha notato che nella pozza d’acqua appena a monte del ponte di via XX Settembre, nonostante la notevole quantità d’acqua, erano presenti circa 30 pesci morti.

Proseguiti i controlli, è stata accertata la presenza di una tubatura sulla sponda destra della roggia dalla quale, al momento del sopralluogo, era in atto uno scarico: dDalla posizione dello scolo, dalla sua dimensione e dagli evidenti segni di imbrattamento della porzione di sponda sottostante - spiegano da Arpa - si ipotizza uno scarico di tipo domestico. È quindi verosimile che la presenza di scarichi organici di origine antropica abbia contribuito a un processo di eutrofizzazione dell’ambiente acquatico favorendo la diminuzione di ossigeno nell’acqua e la conseguente la moria di pesci".

Nelle prossime ore Arpa procederà con ulteriori accertamenti, presso l’Associazione Irrigazione Est Sesia di Novara e presso il comune di Fara Novarese, per accertare la natura e le eventuali autorizzazioni dello scarico individuato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fara Novarese, moria di pesci nella roggia Mora: indaga l'Arpa

NovaraToday è in caricamento