Lutto nel mondo del design: morto a 88 anni Enzo Mari

Ceranese di nascita, ma milanese d'adozione, si è spento nelle scorse ore

Enzo Mari

Si è spento nelle scorse ore, a 88 anni, il designer Enzo Mari. Cinque volte Compasso d'oro, è unanimemente conosciuto come uno dei più grandi teorici del design italiano e mondiale. Formatosi all'Accademia di Brera, era nato a Cerano nel 1932, ma ha sempre vissuto a Milano. Le sue opere sono esposte nei principali musei di arte e design del mondo, tra cui, per esempio, la Galleria Nazionale d'Arte Moderna di Roma, o il Museum of Modern Art di New York o il Triennale Design Museum di Milano.

Considerato uno dei più innovativi disegnatori della seconda metà del Novecento, ha influenzato profondamente il lavoro dei suoi contemporanei, in Italia e all’estero. La sua ricerca teoretica, ancor più che i prodotti da lui studiati, ha lasciato un segno importante nel design industriale nel secolo scorso.

Mari era sposato con Gabriela Ferrario, anche lei designer e scomparsa nel 2014, ed era padre di Michele, scrittore e professore all'Università Statale di Milano, e Agostina.

Sin dagli anni Cinquanta partecipa alle avanguardie artistiche milanesi, entrando a far parte prima del gruppo dell’Arte Cinetica e poi del gruppo dell’Arte Programmata. Nel 1963 diventa coordinatore del Gruppo Nuova Tendenza e organizza l’esposizione del gruppo alla Biennale di Zagabria del 1965. Dal 1963 al 1966 ha una prima esperienza come docente presso la Scuola Umanitaria di Milano, esperienza che continuerà sino agli anni 2000 in numerose altre scuole, tra cui il Politecnico di Milano e l’Università di Parma.

Nel 1971 partecipa con un intervento critico alla mostra Italy: the New Domestic Landscape al Moma di New York, insieme ad altri grandi del design quali Vico Magistretti, Ettore Sottsass, De Pas - D’Urbino - Lomazzi. È stato cinque volte vincitore del Compasso d’Oro, tra cui l’ultimo alla carriera nel 2011. Alla sua lunga produzione di oggetti (dai vasi alle sedie, dalle librerie alle ciotole, con Danese, Driade, Zanotta), Enzo Mari affianca sempre una costante attività artistica con mostre personali e collettive in Italia e all’estero. Sue opere sono esposte in diversi musei d’Arte contemporanea (Roma, Stoccolma, Amsterdam, New York). Partecipa a molte Biennali (Venezia, Zagabria) e alla Triennale di Milano. Uno dei suoi libri più famosi è ‘25 modi per piantare un chiodo’ (2011), importante riflessione professionale sullo sfondo del design italiano del ‘900. È stato presidente dell’Associazione per il Disegno Industriale dal 1976 al 1979. Enzo Mari dedica la sua carriera professionale all’industrial design, collaborando con molte industrie in svariati settori (design del prodotto, grafica, editoria e allestimento di mostre), e rivestendo un ruolo di primo piano nel panorama del design italiano. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, da domenica il Piemonte è zona arancione: cosa è consentito fare

  • Novara, aereo vola basso sulla città: ecco il perchè

  • Incidente sul lavoro a Novara: morto un operaio di 36 anni

  • Coronavirus, decreto per Natale: no agli spostamenti tra comuni e regioni per le feste

  • Bambino di 4 anni colpito al volto dal calcio di un cavallo

  • Dpcm del 3 dicembre, le nuove regole per Natale 2020: cosa cambia a Novara

Torna su
NovaraToday è in caricamento