menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Truffe agli anziani: nuove accuse per i due falsi addetti dell'acquedotto

Arrestati la scorsa settimana dai carabinieri, sono ora ritenuti responsabili anche di due episodi avvenuti nei mesi di settembre e ottobre a Novara

La scorsa settimana erano stati arrestati dai carabinieri del Nucleo investigativo di Novara due falsi addetti dell’acquedotto ritenuti responsabili di una rapina consumata a Trecate lo scorso 25 agosto.

I militari dell'Arma avevano anche diffuso le fotografie degli arrestati, con fini investigativi, poiché si sospettava che i due potessero essere gli autori di varie truffe agli anziani commesse nei mesi scorsi sia a Novara che in provincia.

Detto fatto: la diffusione delle fotografie ha dato un riscontro positivo alle investigazioni in atto, facendo indirizzare le indagini su due casi avvenuti nei mesi di settembre e ottobre a Novara. Per questo motivo i carabinieri hanno deciso diffondere nuovamente le fotografie per ottenere ulteriori eventuali riconoscimenti. I carabinieri invitano inoltre chiunque dovesse riconoscerli quali autori di fatti illeciti a contattare immediatamente la compagnia di Novara allo 0321.3791.

I due arrestati sono Gionata Vinotti, 35enne, e Stefano Vinotti, 38enne, residenti ad Asti: il loro modus operandi è quello di presentarsi presso l’abitazione di persone anziane spacciandosi quali addetti all’acquedotto al fine di poter introdursi all’interno dell’immobile e sottrarre quanto di valore viene trovato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, a Novara apre un nuovo centro vaccinale

Attualità

Coronavirus, da oggi Novara e il Piemonte in zona arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NovaraToday è in caricamento