Cronaca Via per Carpignano

Ghemme, accoltella la compagna e aspetta i carabinieri sporco di sangue

L'uomo si è inginocchiato in cortile i attesa dei militari. La donna è stata uccisa con una sola coltellata alla gola

Il maneggio in cui si è consumato il delitto

La telefonata al 112 è arrivata all'una e mezza di questa notte: un uomo ha detto di avere fatto "qualcosa di brutto" alla propria compagna.

I carabinieri si sono precipitati a Ghemme, nel maneggio Equi 2000, dove hanno trovato l'assassino. Era nel cortile dell'abitazione in ginocchio, con le mani alzate, ancora sporco di sangue.

All'interno i militari hanno trovato una scena molto cruenta: tanto sangue e il cadavere di una donna. Il pm di turno Caramore ha parlato con l'uomo, che ha reso dichiarazioni spontanee. Proprio per verificare le dichiarazioni dell'uomo i carabinieri mantengono il massimo riserbo.

L'omicidio è avvenuto all'interno di una depandance del maneggio dove i due lavoravano e abitavano. La donna, una 36enne di origini ucraine, sarebbe stata colpita con una profonda coltellata alla gola dal convivente, un rumeno di circa 30 anni; l'arma del delitto, un coltello da cucina, è stato ritrovato sulla scena. Non è ancora chiaro il movente.

"Siamo davanti all'ennesimo episodio di omicidio in ambito familiare" ha detto il colonnello Domenico Mascoli, comandante provinciale dei carabinieri. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ghemme, accoltella la compagna e aspetta i carabinieri sporco di sangue

NovaraToday è in caricamento