menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Allarme Coleottero giapponese, il temibile insetto anche nel novarese

L'allarme è stato lanciato dai gestori del Parco del Ticino. Gli adulti, simili a dei piccoli maggiolini, attaccano e provocano erosioni spesso ingenti su foglie, fiori e frutti di piante erbacee, arbustive ed arboree

Nella seconda metà di luglio è stata rilevata lungo la valle del Ticino la presenza di un insetto originario dell’estremo oriente che risulta un temibile parassita di numerose specie vegetali: il coleottero giapponese o Popillia japonica secondo il suo nome scientifico.

"Al momento - spiegano i gestori del parco - è stata accertata la presenza del coleottero giapponese nel Parco naturale del Ticino piemontese nei territori compresi tra Castelletto Ticino e Galliate e nel Parco naturale del Ticino lombardo nei territori di Turbigo, Robecchetto e Nosate. Gli adulti, simili a dei piccoli maggiolini, attaccano e provocano erosioni spesso ingenti su foglie, fiori e frutti di piante erbacee, arbustive ed arboree coltivate e spontanee. Inoltre le larve si nutrono di radici e risultano particolarmente dannose ai manti erbosi. Considerata l’elevata pericolosità di questo insetto il Settore Fitosanitario della Regione Piemonte in collaborazione con l’Ente di Gestione delle Aree Protette del Ticino e del Lago Maggiore si è prontamente attivato per monitorare e contenere il più possibile la presenza del parassita. L’azione - spiegano - di contenimento per ora si è attuata con la cattura manuale degli insetti adulti. Nelle prossime settimane è prevista anche la posa di trappole a feromoni che consentiranno catture massali più efficaci. Ulteriori nuove segnalazioni sulla presenza del coleottero parassita possono essere effettuate all’indirizzo email: sportelloforestale@parcoticinolagomaggiore.it".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Economia

    Dopo Borgomanero, McDonald's arriva anche a Oleggio

  • Attualità

    Coronavirus, come procedono i vaccini in Piemonte?

Torna su

Canali

NovaraToday è in caricamento