Novara, con "Casa Comune" al fianco di famiglie e anziani

Dopo il progetto Sicis, un'altro elemento di welfare inclusivo per migliorare, potenziare ed includere i servizi di cura a domicilio nel sistema gestito dal Comune

Il Comune di Novara capofila del progetto "Casa Comune".

Dopo il progetto Sicis (famiglie in aiuto di famiglie), un'altro elemento di welfare inclusivo per migliorare, potenziare ed includere i servizi di cura a domicilio nel sistema gestito dall'amministrazione comunale.

Tre le azioni, finanziate con fondi Ue per 307mila euro, da realizzare con l'aiuto dell'agenzia formativa Filos, della cooperativa sociale Nuova Assistenza e del Centro Servizi per il Volontariato. La prima fase comporta lo studio della situazione contingente, cui seguirà l'analisi per la linea di interventi concreti. Una volta comprese le dinamiche, l'impegno sarà quello di trasformare la teoria in pratica, applicandola alla prassi.

"In una città che conta circa 17mila anziani - ha spiegato l'assessore alle Politiche sociali Augusto Ferrari  - affrontiamo con metodo le criticità che si pongono sul piano dell'assistenza, costruendo un sistema che favorisca la domiciliarità per gli anziani, analizzando i loro bisogni e fornendo adeguati servizi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Grave incidente a Oleggio: auto precipita dalla statale

  • Novara, in arrivo un supermercato: in corso della Vittoria aprirà Lidl

  • Novara, scoperto un meccanico abusivo a Sant'Agabio

  • Novara, a Sant'Agabio nascerà un nuovo polo logistico con 400 posti di lavoro

  • Treni: nuovo sciopero regionale in arrivo a novembre, viaggi a rischio in Piemonte

  • Grignasco, si ustiona mentre prepara una grigliata: grave al CTO di Torino

Torna su
NovaraToday è in caricamento