menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Provincia, bandi Lavoro e Aggregazione: ecco i vincitori

Ad aggiudicarsi i bandi sono stati il Comune di Novara e il Comune di Trecate, il Comune di Invorio, l'associazione Achilometrozero di Fontaneto d'Agogna e il Circo Clap di Gozzano

L’'assessore provinciale alle Politiche Giovanili Alessandro Canelli ha incontrato questa mattina, giovedì 5 giugno, presso la sala riunioni dell'assessorato alla Cultura della Provincia, i vincitori dei bandi Lavoro e Aggregazione.

Il bando “Lavoro e occupabilità giovanile”, posto all'’interno del progetto “Mestieri/Lavoro e finanziato dalla Regione Piemonte, si rivolgeva ai Comuni del territorio novarese, per il sostegno a progetti sull'’occupabilità giovanile, per un valore complessivo di euro 50mila euro. Sono risultati vincitori il Comune di Novara e il Comune di Trecate, cui è stato assegnato un finanziamento di 25mila euro ciascuno.

Il secondo bando, “AggregAzione 2.0”, che rientra nel Piano Locale Giovani Provinciale 2014, ha finanziato progetti rivolti a sostenere la creazione e lo sviluppo di forme di aggregazione giovanile, per un importo complessivo di euro 30mila euro. I vincitori sono: il Comune di Invorio, l'Associazione Achilometrozero di Fontaneto d'Agogna e il Circo Clap di Gozzano, che hanno ottenuto, ciascuno, un finanziamento di 10mila euro .

"Abbiamo voluto incontrare i vincitori dei bandi - ha commentato l'assessore Canelli - al fine di approfondire le modalità di attuazione dei progetti e facilitare la creazione di un dialogo tra gli enti coinvolti. Dall'incontro è emerso che i progetti presentati avranno un impatto considerevole sulle possibilità occupazionali di alcuni giovani del nostro territorio che verranno inseriti in alcuni contesti lavorativi aziendali. Saranno una ventina i ragazzi e le ragazze direttamente impiegati, mentre circa altri 200 saranno coinvolti attraverso una forte collaborazione con gli istituti scolastici, in attività presso aziende in un'ottica di orientamento".

"Per quanto concerne il finanziamento dei centri di aggregazione - ha aggiunto Canelli - sono felice che si possa dare continuità al piano educativo del Vergante (Peiv), che già da alcuni anni svolge azioni sul territorio dell'alto novarese finalizzate a sostenere e integrare tra loro numerose attività giovanili inserite nella rete territoriale che si è costituita. Attraverso il sostegno a questi centri di aggregazione si dà inoltre la possibilità a molti giovani del nostro territorio di acquisire esperienze e capacità che potranno essere utilizzate in futuro anche all'interno di contesti lavorativi".

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, a Novara apre un nuovo centro vaccinale

Attualità

Coronavirus, da oggi Novara e il Piemonte in zona arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NovaraToday è in caricamento