Cronaca

Rappresentante di gioielli finge di essere stato rapinato per 300mila euro

L'uomo ha detto che il campionario gli era stato rubato da due rapinatori in moto

Dice di essere stato rapinato, ma non è vero: nei guai un rappresentante di gioielli che alcuni giorni fa ha sporto denuncia alla Questura di Novara.

L'uomo, L.V. le sue iniziali, ha raccontato agli agenti della squadra mobile che si trovava vicino all'ingresso autostradale sul suo Suv quando due uomini in moto, armati di pistola, lo hanno affiancato e lo hanno obbligato ad accostare. I due poi si sarebbero fatti consegnare la borsa contenente il campionario del rappresentante, di circa 300mila euro di valore, e sarebbero fuggiti. La polizia ha iniziato così le indagini, ma gli agenti si sono accorti da subito che qualcosa non quadrava e hanno scoperto che l'uomo aveva solo simulato la rapina, che non era mai avvenuta. É stato quindi denunciato per simulazione di reato. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rappresentante di gioielli finge di essere stato rapinato per 300mila euro

NovaraToday è in caricamento