menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Didattica a distanza in piazza Matteotti

Didattica a distanza in piazza Matteotti

Novara, prof e studenti fanno Dad in piazza: “La scuola è sicura, vogliamo tornarci”

La manifestazione si è tenuta dalle 8 alle 14 di questa mattina

Novara, professori, studenti e anche alcuni genitori questa mattina, venerdì 12 marzo, si sono ritrovati in piazza Matteotti con sedie, tavolini, coperte e naturalmente pc per seguire o fare lezioni tramite la didattica a distanza. L’iniziativa è stata organizzata da Pas Novara, il gruppo spontaneo Priorità alla scuola nato in città nel mese di gennaio. Due i temi principali: i disagi che arreca la didattica a distanza e una riflessione più generale sulla realtà scuola “tenuta poco in considerazione. Non siamo negazionisti, ma stare a casa non è corretto”.

Presente studenti delle superiori e anche delle medie: “Siamo qui perché noi a scuola riusciamo a rispettare le regole e la scuola tra tutti gli ambienti è quello più sicuro e non ci sono contagi, - dicono alcuni giovanissimi che frequentano la terza media al Carlo Alberto – abbiamo l’esame e vogliamo prepararci bene. E poi in dad non c’è interazione, c’è calo di attenzione. A questa età abbiamo bisogno di stare insieme in classe, non di parlare con uno schermo”. Molti anche i professori che hanno spiegato dalla piazza: “Insegno Grafica e comunicazione al Nervi, - dice Serena - Chiediamo scuole aperte in presenza e sicurezza.

La dad non è scuola, ma trasmissione di nozioni, manca aspetto educativo. I ragazzi sono nel rispetto dei protocolli, stanno otto ore al giorno con la mascherina. Come scuola abbiamo aderito alla campagna vaccinale e ci chiudono ancora? Basta, non è giusto che siano loro a pagare, stiamo togliendo loro il futuro”. Presenti anche il sindaco Alessandro Canelli e il consigliere regionale Riccardo Lanzo; in mattinata alcuni giovani hanno anche in contrato il consigliere provinciale Andrea Crivelli.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, il Piemonte resta in zona arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Economia

    Dopo Borgomanero, McDonald's arriva anche a Oleggio

  • Attualità

    Coronavirus, come procedono i vaccini in Piemonte?

Torna su

Canali

NovaraToday è in caricamento