rotate-mobile
Cronaca

Sfratto per gli impianti del Mottarone, a rischio chiusura

La notifica dello sfratto, per morosità, è stata eseguita su mandato della famiglia Borromeo, proprietaria dei terreni

L'ufficiale giudiziario ha notificato l'ordinanza di sfratto, per morosità, ai gestori degli impianti del Mottarone, la stazione sciistica a cavallo tra il lago Maggiore e il lago d'Orta.

La notifica dello sfratto è stata eseguita su mandato della famiglia Borromeo, proprietaria dei terreni. Nei mesi scorsi, per scongiurare il provvedimento, l'amministrazione comunale di Stresa aveva deciso di ricorre al Consiglio di Stato contro la decisione del Tar di annullare la delibera comunale e quella della Regione Piemonte che stabilivano di assoggettare i terreni della vetta del Mottarone ad uso civico, per permettere la pratica dello sci alpino.

La vicenda vede contrapposti la famiglia Borromeo e la società di gestione S4 che aveva anche sospeso il pagamento dell'affitto dei terreni.

(Ansa)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sfratto per gli impianti del Mottarone, a rischio chiusura

NovaraToday è in caricamento