Anche Novara aveva cercato un donatore per lui: il piccolo Gabry è pronto per il trapianto

Anche Novara si era mobilitata con la tipizzazione di Admo per aiutare il piccolo affetto da malattia rarissima

"Ti abbiamo preparato la strada, sei pronto fisicamente, abbiamo curato il tuo spirito, abbiamo scelto uno dei migliori team di esperti, abbiamo cercato il miglior alleato possibile compatibile con te... è il momento giusto per farlo". E' papà Cristiano Costanzo a dare la tanto bella quanto delicata notizia: finalmente il piccolo Gabriele può iniziare il suo percorso per il trapianto di midollo. "Gabry little hero", come è stato soprannominato perché è un vero guerriero,  2 anni, di Napoli, è affetto da Anemia sideroblastica con immunodeficienza dei linfociti B, una malatti rarissima che non lascia grandi possibilità di sopravvivenza. 

Tutta l'italia nei mesi scorsi ha dato il via a una grande macchina di solidarietà per cercare il donatore compatibile e anche Novara con Admo aveva organizzato una giornata di tipizzazione in occasione di Boom, il Festival dedicato ai bambini.

Qualche settimana fa la notizia del donatore compatibile, poi una pausa perché il donatore stesso aveva richiesto di rimandare. Adesso l'annuncio del papà, sulla pagina Facebook. Per il piccolo Gabry comincia davvero il percorso verso il trapianto. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il messaggio del papà

"Adesso tocca a TE! Devi rispondere al meglio alle terapie, devi continuare a mangiare, devi usare tutte le tue energie, fino all'ultimo! Ti stiamo chiedendo tantissimo piccolo eroe, ma non potevamo fare diversamente. Vogliamo garantirti un futuro, ma non un futuro qualsiasi, uno "normalmente" straordinario: lontano dagli ospedali, lontano dalle medicine, lontano dai dolori e dalle stesse sofferenze che hai patito fin'ora pur mantenendo sempre il tuo sorriso", ha scritto sempre il papà. Per il piccolo un percorso delicato con anche l'isolamento e la presenza solo della mamma. Il papà, insieme alla gemellina di Gabriele, fisicamente saranno lontani. E ha concluso: "Quanti pensieri affollano la mia testa, razionalmente è la scelta giusta, ci sono tutte le condizioni affinché tutto vada per il meglio, ma questa volta il cuore prende il sopravvento. Ho paura! Sei lontano, starai male ed io non ci sarò! E' vero, ci sarà mamma, ma io non sarò lì con te a darti forza o a provare a strapparti una risatina. Finora insieme abbiamo vinto tante battaglie... mamma mia quante, se penso da dove siamo partiti... ma adesso è arrivato il momento di vincere la guerra. Noi ci siamo e saremo al tuo fianco fino alla fine". Tutti fanno il tifo per il piccolo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, primi due casi positivi nelle scuole di Novara

  • Esce da scuola e scompare: 11enne di Trecate ritrovata a Magenta

  • Incidente mortale a Piancavallo, motociclista si schianta e perde la vita

  • Casalbeltrame: sabato i funerali di Carlo e Veronica, i due fratelli morti in un incidente in moto

  • Cosa fare in città: tutti gli eventi del fine settimana del 19 e 20 settembre

  • Cerano, rissa in pieno pomeriggio: coinvolti tanti ragazzi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NovaraToday è in caricamento