menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'ospedale Maggiore di Novara, dove i quattro si erano piazzati per la raccolta fondi

L'ospedale Maggiore di Novara, dove i quattro si erano piazzati per la raccolta fondi

Chiedono soldi davanti all'ospedale per la Croce di San Michele: denunciati per truffa

A finire nei guai, quattro persone che spacciandosi per una Onlus chiedevano soldi ai passanti con la scusa dell'acquisto di un'ambulanza

Chiedevano soldi ai passanti spacciandosi per una Onlus che doveva comprare una nuova ambulanza. La polizia li ha fermati per un controllo e sono finiti nei guai per truffa.

Protagonisti della vicenda, quattro uomini, tutti italiani, che dicevano di essere volontari della Croce di San Michele, una fantomatica associazione di beneficenza venuta alla ribalta della cronaca nazionale dopo diversi servizi della trasmissione Tv "Striscia la Notizia" e già protagonista anche in città di altri episodi simili.

Agli agenti, i quattro hanno riferito di raccogliere fondi per attività promozionale ed informativa ai fini solidaristici. I successivi approfondimenti, però, hanno portato la polizia a scoprire che l'associazione non risultava iscritta all'anagrafe delle Onlus. Il modus operandi dei sedicenti volontari, fanno sapere dalla Questura, consisteva nel richiedere soldi a fini benefici con la scusa dell’acquisto di un’ambulanza, ingannando così gli ignari cittadini.

La polizia raccomanda quindi di "prestare particolare attenzione ad eventuali richieste di soldi da parte di questi soggetti, segnalando tempestivamente alla polizia di Stato ogni episodio di illegalità".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, a Novara apre un nuovo centro vaccinale

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Coronavirus, in Piemonte oltre 22mila nuovi vaccinati

  • Incidenti stradali

    Schianto tra due auto tra Oleggio e Lonate, quattro feriti

  • Cronaca

    Coronavirus, morto medico di famiglia di Novara

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NovaraToday è in caricamento