menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Elezioni comunali 2020, tutti i risultati nel novarese e nel Vco

Terminato lo spoglio: tutti i risultati sulle elezioni dei nuovi sindaci

Terminato lo spoglio delle elezioni comunali 2020.

Domenica 20 e lunedì 21 nel novarese e nel Vco infatti si è votato per eleggere i nuovi sindaci in 11 comuniAronaBogognoVinzaglioGarbagna NovareseInvorio e Vaprio d'Agogna nel novarese e Baveno, CrevoladossolaStresaBelgirate e Borgomezzavalle. Le operazioni di scrutinio sono iniziate alle 9 di martedì 22 settembre e si sono concluse in mattinata in tutti i comuni del novarese e del Vco.

Il comune più grande ad aver votato è Arona, con quasi 14mila abitanti: gli aronesi hanno eletto con oltre il 64% dei voti Federico Monti, ex vicesindaco di Alberto Gusmeroli. 

Ecco tutti i sindaci eletti:

Arona
Stresa
Invorio
Garbagna Novarese
Vaprio D'Agogna
Vinzaglio
Bogogno
Baveno
Belgirate
Borgomezzavalle
Crevoladossola

Votazioni 2020: nel novarese affluenza al 59,22% per le comunali e al 50,48% per il Referendum

I comuni al voto

Nel novarese sono 6 i comuni che hanno votato: Arona, che ha poco meno di 15mila abitanti, Bogogno, e Vinzaglio, i cui Consigli comunali sono scaduti per compiuto quinquennio; Garbagna Novarese, che è tornato al voto nel 2020 perchè lo scorso anno nessuno si era candidato per diventare primo cittadino; Invorio, dove l'amministrazione è stata sciolta a causa delle dimissioni di 8 consiglieri su 12; Vaprio d'Agogna, per scioglimento anticipato del Consiglio comunale a causa della morte del sindaco Guido Botticelli.

Nel Vco, invece, sono 5 i comuni che hanno votato, tutti con meno di 5mila abitanti: Baveno, Crevoladossola e Stresa, i cui Consigli comunali sono scaduti per compiuto quinquennio; Belgirate, il cui sindaco è morto nel maggio dello scorso anno; Borgomezzavalle, il centro più piccolo con poco più di 300 abitanti, il cui Consiglio comunale è stato sciolto con decreto del presidente della Repubblica a seguito della decadenza del sindaco Alberto Preioni, eletto consigliere regionale.

L'affluenza definitiva

Alle 15 di lunedì 21 settembre, ora di chiusura delle urne, nel novarese ha votato per l’elezione del nuovo sindaco il 59,22% degli elettori, mentre nel Vco il 59,34%. Per quanto riguarda il Referendum, invece, in provincia di Novara si è recato alle urne il 50,48% degli elettori, mentre nel Vco il 48,40%.

Nei due capoluoghi di provincia, dove si votava solo per il Referendum, affluenza più bassa, con il 47,28% a Novara e il 46,70% a Verbania. Il comune novarese con affluenza maggiore per il referendum è stato Vinzaglio, 78,09%, dove si votava anche per l'elezione dei primo cittadino, nel Vco Belgirate, 77,58%.

I risultati del Referendum

A Novara città lo scrutinio per il Referendum è terminato alle 17.50 di lunedì 21 settembre: ha vinto il sì con il 67,61 % dei voti, mentre il no ha raggiunto il 32,39 %. In città hanno votato 35.594 persone, il 47,28% dei 75.287 aventi diritto. Il dato complessivo provinciale vede il sì al 69,68 %, 30,32 % per il no. In provincia di Novara hanno votato 141.401 persone, il 50,48% dei 280.104 aventi diritto. 

Terminato lo scrutinio alle 17.30 nel Vco per il Referendum sul taglio dei parlamentari: ha vinto il sì, con il 70,17 % contro il 29,83 % del no. In provincia di Verbania hanno votato 61.645 persone, il 48,43% dei 127.296 aventi diritto. Nel capoluogo di provincia, dove hanno votato 11.225 persone, il 46,70% dei 24.035 aventi diritto, il no ha raggiunto il 33,57 %, il sì invece il 66,43 %. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, il Piemonte resta in zona arancione

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Borgomanero, uomo accoltellato: è grave

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Economia

    Dopo Borgomanero, McDonald's arriva anche a Oleggio

  • Attualità

    Coronavirus, come procedono i vaccini in Piemonte?

Torna su

Canali

NovaraToday è in caricamento