Riso, latte e castagne: l'autunno novarese in un piatto

Una passeggiata nei boschi alla ricerca del frutto di stagione per eccellenza da gustare insieme a uno dei prodotti tipici del nostro territorio, il riso

Foto di repertorio

L'autunno è il periodo migliore per una scampagnata nei boschi, in cerca di castagne da gustare poi in un piatto della tradizione. Vediamone insieme gli ingredienti (per 4 persone) e la preparazione:

•    200 g di castagne fresche
•    50 g di riso Carnaroli
•    1/2 l di latte
•    25 g di burro
•    sale q.b.

Togliete la prima buccia alle castagne e gettatele in acqua bollente per qualche minuto: questo darà una mano ad eliminare la seconda. Ponetele in una pentola, ricopritele con 2 litri d'acqua, salate e fate bollire lentamente con il copertchio per circa 2 ore e mezza.
Trascorso questo tempo, aggiungete il riso Carnaroli e cuocete, mescolando di tanto in tanto, per circa 10 minuti. A questo punto unite il latte caldo e il burro e continuate la cottura per altri 10 minuti, sempre mescolando: l’obiettivo è che il piatto ottenga un aspetto denso e cremoso e che le castagne siano ben amalgamate.
Spegnete il fuoco e servitelo in tavola.

Ma dove raccogliere le castagne?

Se vi trovate sul Lago Maggiore, potete scegliere il Parco naturale dei Lagoni di Mercurago, un'area protetta in cui immergersi per una passeggiata rilassante. All'interno del parco sono segnalate le zone più umide e i boschi, proprio per facilitare la raccolta delle castagne. Ricordatevi quindi il vostro cestino.

Se invece volete restare più vicini alla città, da Bellinzago Novarese parte un itinerario di un'ora e mezza, caratterizzato da diversi sentieri nei boschi, che termina all'interno del Parco del Ticino. Altre due località alternative molto frequentate e a pochi km da Novara sono la Panigà, al confine tra Fara e Sizzano, e San Michele, lungo la vecchia strada comunale che porta a Briona e a Fara, dove troverete boschi ricchi di castagni. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Novara, aereo vola basso sulla città: ecco il perchè

  • Coronavirus, da domenica il Piemonte è zona arancione: cosa è consentito fare

  • Incidente sul lavoro a Novara: morto un operaio di 36 anni

  • Nuovo Dpcm Natale 2020: le regole allo studio per pranzi, cene e parenti

  • Bambino di 4 anni colpito al volto dal calcio di un cavallo

  • Coronavirus, nuova ordinanza del ministro Speranza: il Piemonte passa in zona arancione

Torna su
NovaraToday è in caricamento