Verbano Cusio OssolaToday

Turisti in coda per i lavori su A26 e Statale del Sempione: l'allarme di Federalberghi

Secondo Federalberghi quella di ieri, 5 luglio, è stata la domenica peggiore

Foto di repertorio

Lavori in corso che di fatto ostacolano di gran lunga la circolazione, soprattutto nei week end. C’è chi ieri, domenica 5 luglio, dal novarese ha impiegato oltre due ore e mezza di tempo per raggiungere Domodossola e dintorni. Una vera odissea. E il grido di allarme è arrivato anche da Federalberghi Novara e Vco.

“Non avevamo fatto i conti con i lavori autostradali di manutenzione che interessano da giorni ormai sia l'Alto Vergante sia la superstrada del Sempione, nel tratto Mergozzo-Ornavasso. Come può ripartire il turismo in questo modo?” dicono Gian Maria Vincenzi ed Emilio Zanetta, presidenti rispettivamente di Federalberghi Vco e Novara. Tante le persone che sembrano voler rinunciare ai soggiorni prenotati proprio in queste zone di villeggiatura.

I presidenti si sono rivolti direttamente alla Regione: ''Ci chiediamo come sia possibile che un settore messo in ginocchio già da fine febbraio a causa del Covid, dove sono fioccate disdette fin dalle prime avvisaglie di sospetto contagio in Italia, che ha visto svanire ogni lavoro promozionale profuso nel corso del 2019, come è possibile che Anas programmi dei lavori di manutenzione proprio in questo periodo”.

Domenica 5 luglio è stato un vero disastro: “E’ stata forse finora la peggiore domenica, con code chilometriche in diversi tratti dell'A26 Gravellona-Voltri. La programmazione dei lavori di manutenzione a cura di Anas in questo periodo di riavvio del turismo nelle nostre località, soprattutto nei week end, causano code chilometriche tali da far disdettare le prenotazioni che finalmente iniziavano ad arrivare”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Novara, aereo vola basso sulla città: ecco il perchè

  • Coronavirus, da domenica il Piemonte è zona arancione: cosa è consentito fare

  • Incidente sul lavoro a Novara: morto un operaio di 36 anni

  • Coronavirus, Cirio: "Per l'1 o il 3 dicembre il Piemonte sarà in zona arancione"

  • Bambino di 4 anni colpito al volto dal calcio di un cavallo

  • Nuovo Dpcm Natale 2020: le regole allo studio per pranzi, cene e parenti

Torna su
NovaraToday è in caricamento