rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Annunci

Novara, una giornata di approfondimento dedicata alla piattaforma di vigilanza per il contrasto al Covid

Lunedì 25 marzo presentati i risultati di due anni di studi volti a realizzare una piattaforma regionale di sorveglianza genomica per contrastare la pandemia da SarsCov2 e le possibili future epidemie

Il progetto Surveil (SvilUppo di una piattafoRma di Vigilanza gEnomica per IL contrasto della pandemia Covid-19), coordinato da Sandra D'Alfonso, professoressa ordinaria di Genetica medica e responsabile Facility Genomica e Trascrittomica del Caad e del Laboratorio di Genetica medica al Dipartimento di Scienze della Salute dell'Università del Piemonte Orientale, è pronto a condividere con la comunità scientifica i risultati di due anni di lavori. Lo farà con la giornata di incontri organizzata presso l'aula magna del Caad, il Centro di ricerca traslazionale sulle malattie autoimmuni e allergiche dell'Upo, in via Trieste 15/A a Novara, lunedì 25 marzo.

Surveil è beneficiario dei finanziamenti erogati nel 2022 al Caad nell'ambito del bando competitivo della Regione Piemonte "Infra-P2", rivolto al "Potenziamento di laboratori di prova e infrastrutture di ricerca già esistenti nella disponibilità di organismi di ricerca pubblici e progetti di ricerca e sviluppo finalizzati al contrasto della pandemia Covid-19".

"Fin dall'inizio - ha spiegato la professoressa D'Alfonso - il progetto si è posto obiettivi specifici: dalla realizzazione di un'unità operativa con piattaforme di sequenziamento ad alta processività, allo sviluppo di rapidi ed efficienti protocolli di diagnosi delle varianti virali; dalla sorveglianza ad ampio spettro delle infezioni, supportata da innovative soluzioni bioinformatiche, fino all'attivazione di una rete di laboratori per il coordinamento delle attività di ricerca".

Surveil è un unicum nel contesto regionale, i benefici del suo sviluppo per la comunità saranno enormi; le soluzioni proposte, sia in ambito clinico che di gestione del paziente, si configurano concretamente come benchmark per future situazioni emergenziali. Il convegno analizzerà il contesto nazionale e quello internazionale, grazie agli interventi di esperti sui temi della diagnostica, della ricerca e della prevenzione delle malattie infettive. Tra gli altri: la prof. ordinaria di Microbiologia e Microbiologia clinica Marisa Gariglio, la prof. associata di Microbiologia generale Elisa Bona e la prof. associata di Anestesia e Rianimazione Rosanna Vaschetto, direttrice della Scuola di Specializzazione in Anestesia, Rianimazione, Terapia intensiva e del dolore presso l'Università del Piemonte Orientale. Alle sessioni seguirà una tavola rotonda divulgativa, moderata da Laura De Donato, giornalista Rai e volto noto di Tgr Leonardo, nella quale le opinioni dei professionisti che operano a vario titolo nella sorveglianza saranno portate all'attenzione dei decisori e dei cittadini.

L'evento nasce nell'ambito divulgativo dell'Azione 173 "Infra-P realizzazione, rafforzamento e ampliamento Infrastrutture di ricerca pubbliche", finanziata dalla Regione Piemonte, e ha lo scopo di comunicare il progetto, coordinato dal Dipartimento di Scienze della Salute, Caad (Centro di ricerca per le malattie autoimmuni e allergiche) dell'Università del
Piemonte Orientale con la partecipazione di partner di spicco (azienda ospedaliero-universitaria Maggiore della Carità di
Novara, Aou SS. Antonio e Biagio e Cesare Arrigo di Alessandria, Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Piemonte, Liguria e Valle d'Aosta), e aziende leader del territorio (SmartSeq e Trustech).

La giornata di lavori è organizzata da Sandra D'Alfonso, dalla dott.ssa Elena Bozzetta (Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Piemonte, Liguria e Valle d'Aosta) e da Andrea Rocchetti (direttore della Struttura complessa di Microbiologia e Virologia presso il Maggiore di Novara e professore a contratto all'Università del Piemonte Orientale).

Continua a leggere su NovaraToday
Seguici anche su Facebook e sul nostro canale WhatsApp

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Novara, una giornata di approfondimento dedicata alla piattaforma di vigilanza per il contrasto al Covid

NovaraToday è in caricamento